Corea del Nord: differenze tra le versioni

Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichetta: Modifica da mobile avanzata
 
=== Media e libertà d'informazione ===
I media nordcoreani sono tra quelli più strettamente controllati al mondo, di conseguenza l'informazione è sotto il rigido controllo sia all'interno sia dall'esterno del Paese. Infatti l'organizzazione ''[[Reporters sans frontieresfrontières]]'' nel 2017 ha classificato i media Nord Coreani all'ultimo posto per [[libertà di stampa]] (180<sup>a</sup> posizione su 180 paesi valutati).<ref name="rwb">{{cita web|url=https://rsf.org/fr/classement#|titolo=Annual Press Freedom Index|accesso=13 agosto 2017}}</ref> Secondo l'associazione [[Freedom House]] i media nordcoreani avrebbero di fatto la funzione di portavoce del governo, i giornalisti sarebbero tutti membri del Partito dei Lavoratori di Corea ed ascoltare canali televisivi stranieri comporterebbe la condanna a morte.<ref>{{Cita web|url=https://freedomhouse.org/report/freedom-press/2013/north-korea#.U8Q34ZSSySo|titolo=North Korea|editore=Freedom House|lingua=en|accesso=17 aprile 2017}}</ref> La costituzione prevede la [[libertà di parola]] e di [[Libertà di stampa|stampa]]<ref>{{Cita web|url=kcckp.net/en/great/constitution.php?6|titolo=Chapter V. Fundamental rights and duties of citizens|sito=Naenara|lingua=en|accesso=17 aprile 2017|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20091015025233/kcckp.net/en/great/constitution.php?6|dataarchivio=15 ottobre 2009}}</ref>, tuttavia il governo proibisce l'esercizio di questi diritti.<ref>{{Cita libro|autore=Andrea Matles Savada|titolo=North Korea: A Country Study|anno=1994|editore=Federal Research Division Library of Congress|città=Washington D.C.|ISBN=0-8444-0794-1}}</ref> Sarebbero permesse infatti solo le notizie favorevoli al governo, escludendo quelle che riguardano problemi economici e politici oppure critiche al regime.<ref name="bbc">{{cita news|lingua=en|nome=Ian|cognome=Liston-Smith|url=http://news.bbc.co.uk/1/hi/world/asia-pacific/6037715.stm|titolo=Meagre media for North Korea|pubblicazione=[[BBC News]]|data=10 ottobre 2006|accesso=6 dicembre 2013}}</ref> La principale agenzia di stampa è la [[Korean Central News Agency]] (KCNA), mentre tutti i dodici quotidiani e i venti periodici, tra cui il ''[[Rodong Sinmun]]'', vengono pubblicati nella capitale.<ref>{{Cita|Pervis|p. 22.|pervis}}</ref>
 
In tutto il territorio nazionale sono presenti tre emittenti televisive statali, tra cui la [[Televisione Centrale Coreana]].<ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Ian Liston-Smith|url=http://news.bbc.co.uk/2/hi/asia-pacific/6037715.stm|titolo=Meagre media for North Koreans|pubblicazione=BBC News|data=10 ottobre 2006|accesso=17 aprile 2017}}</ref> Il governo nordcoreano possiede inoltre dei [[Sito web|siti internet]] attraverso cui diffonde notizie, informazioni e propaganda sul proprio conto ([[Uriminzokkiri]] e [[Naenara]]).<ref>{{Cita news|lingua=en|autore=Sangwon Yoon|url=http://www.huffingtonpost.com/2010/08/16/north-korea-twitter-propa_n_682920.html|titolo=North Korea Uses Twitter, YouTube For Propaganda Offensive|pubblicazione=[[The Huffington Post]]|data=17 agosto 2010|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20141007062045/http://www.huffingtonpost.com/2010/08/16/north-korea-twitter-propa_n_682920.html|dataarchivio=7 ottobre 2014}}</ref> Nell'ambito radiofonico il governo di Pyongyang trasmette la ''[[Voce di Corea]]'', un'emittente radiofonica che diffonde in tutto il mondo i suoi programmi focalizzati sull'informazione ed esaltazione della gloria del paese.
689

contributi