Res cogitans e res extensa: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Etichetta: Editor wikitesto 2017
mNessun oggetto della modifica
Etichetta: Editor wikitesto 2017
{{Vedi anche|Discorso sul metodo}}
[[Cartesio]] suddivide la [[realtà]] in '''res cogitans''' e '''res extensa'''.<ref>Nelle '[[Meditazioni metafisiche]], seconda meditazione.</ref> Con ''res cogitans'' si intende la realtà psichica a cui Cartesio attribuisce le seguenti qualità: inestensione, libertà e consapevolezza. La ''res extensa'' rappresenta invece la realtà fisica, che è estesa, limitata e inconsapevole.
 
Il concetto deriva dal "cogito", in quanto si ha necessità di dividere ciò di cui ho appurato l'esistenza (il mio spirito) da ciò di cui non posso essere certo (il mio corpo, che tramite i sensi manda informazioni - forse false - al mio spirito).