Differenze tra le versioni di "Magia in Harry Potter"

(→‎Veritaserum: Superfluo)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
(→‎Rettilofonia: Superfluo)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
== Abilità magiche ==
=== Rettilofonia ===
La rettilofonia è l'abilità di parlare il serpentese (''Parseltongue''), ovvero la lingua dei serpenti. È un'abilità molto rara e malvista dalla comunità magica, in quanto associata tradizionalmente alle Arti Oscure, anche se Silente afferma (a ragione) che non è una qualità di per sé negativa. La rettilofonia sembra trasmettersi per via genetica e manifestarsi come un'abilità innata. Il primo rettilofono (''Parselmouth'') conosciuto è [[Salazar Serpeverde]], che trasmette questa sua caratteristica alla [[famiglia Gaunt]] e quindi a [[Lord Voldemort]]. Quando Voldemort tenta di assassinare Harry, la maledizione gli rimbalza contro trasferendo una parte dell'anima dello stregone nel ragazzo; per questo motivo anche Harry è in grado di parlare il serpentese fino a quando l'anima di Voldemort contenuta al suo interno non viene distrutta ne ''I Doni della Morte''. Pur senza conoscerlo dalla nascita, il serpentese può comunque essere appreso o riprodotto, come dimostra Silente quando è in grado di comprendere i discorsi di [[Orfin Gaunt]] o Ron, che apre la [[camera dei segreti]] ne ''I Doni della Morte'' scimmiottando i suoni emessi da Harry<ref>{{cita web|url=https://www.pottermore.com/features/everything-you-didnt-know-about-parseltongue|titolo=Everything you didn’t know about Parseltongue|accesso=28 aprile 2019|lingua=en}}</ref>.
 
A detta della Rowling ''parselmouth'' deriva da "una vecchia connotazione per qualcuno che ha problemi alla bocca, come un [[Cheiloschisi|labbro leporino]]"<ref>{{cita web|url=http://www.accio-quote.org/articles/2003/0626-alberthall-fry.htm|titolo=Fry, Stephen, interviewer: J.K. Rowling at the Royal Albert Hall, 26 June 2003|accesso=28 aprile 2019|lingua=en}}</ref>.