Differenze tra le versioni di "Movimento carismatico"

m
corsivi come da Manuale di stile
m (corsivi come da Manuale di stile)
'''Rinnovamento carismatico''' è un termine utilizzato per indicare un movimento che a partire dagli [[anni 1960|anni sessanta]] ha assunto una dimensione interconfessionale nell'ambito del [[Cristianesimo]] e il cui scopo è l'adozione dei [[Carisma (cristianesimo)|carismi]] all'interno delle chiese in cui le varie comunità ed associazioni carismatiche operano. "Carismatico" è una parola generica, che descrive quei [[Cristiano (religione)|cristiani]] che ritengono che le manifestazioni dello Spirito Santo viste nei primi tempi della Chiesa ([[Glossolalia|parlare in altre lingue]], [[Guarigione|guarigioni]], [[Miracolo|miracoli]]) siano ancora possibili per i Cristiani di oggi, e andrebbero sperimentati come allora.
 
L'''"incontro di [[preghiera]]''" è il momento portante di questa esperienza ecclesiale: in questi incontri l'esperienza interiore dello Spirito Santo, a detta degli aderenti, si accompagna a particolari manifestazioni dei doni dello Spirito, come la guarigione, il parlare in varie lingue o la [[profezia]].
 
Il [[papaPapa Francesco]], che incontra annualmente i rappresentanti di questi gruppi, che contano oggi centinaia di milioni di fedeli in tutto il mondo, {{cn|li ha definiti "il nuovo sale della terra" per la grande fede, per il proselitismo, per l'attaccamento alla Parola di Dio e all'eucaristia, così come per la grande e fervente assiduità di partecipazione alla [[messa]].}}
 
==Storia==
Per molti secoli nelle Chiese cristiane si è diffusa la convinzione che l'attività carismatica sia finita con la [[morte]] degli [[apostoli]]. Secondo alcuni ([[Chiesa ortodossa]]), i [[santi]] manifesterebbero ancora questi carismi mentre secondo altri queste manifestazioni dello Spirito si sarebbero attenuate, se non cessate del tutto per principio (soprattutto nel [[Calvinismo]] o nella [[Chiesa Cristiana Evangelica dei Fratelli]]), essendo considerati doni utili solo a quel tempo per lanciareiniziare e consolidare la Chiesa cristiana (e quindi i cosiddetti doni carismatici oggi sarebbero falsi o addirittura satanici).
 
L'azione dello Spirito Santo è attestata già nell<nowiki>'</nowiki>''[[Antico Testamento]]'': il [[Simbolo Niceno|Credo di Nicea]] infatti afferma che lo Spirito Santo "ha parlato per mezzo dei [[Profeta|profeti]]". Ultimo profeta vetero-testamentario, secondo la comune visione cristiana, sarebbe stato [[San Giovanni Battista|Giovanni il Battista]].
 
I doni dello Spirito Santo, secondo la dottrina cristiana, si sono invece manifestati ''"collettivamente''" il giorno di [[Pentecoste]], quando avvenne l'effusione dello [[Spirito Santo]] sugli [[apostolo|apostoli]] e [[Maria, madre di Gesù|Maria]] riuniti nel [[Cenacolo]] dopo la [[Resurrezione]] di [[Cristo]] (''[[Atti degli Apostoli]]'' {{Passo biblico|At|2,1-4}}).
 
Nella lunga e variegata [[storia del Cristianesimo]] ci sono stati, in tutti i periodi storici, gruppi e comunità che si sono considerati guidati direttamente da [[Dio]] attraverso la manifestazione dello Spirito. La gerarchia ecclesiastica ha guardato sempre con molta diffidenza a pratiche "spirituali" di massa. Soprattutto nella [[Chiesa cattolica]] ede in quella [[chiesa ortodossa|ortodossa]] le manifestazioni [[mistica|mistiche]] erano accettate da parte di singoli, soprattutto [[religioso (cristianesimo)|religiosi]] ([[Ordini mendicanti|frati]], [[suora|suore]], [[Monachesimo|monaci]]), ma fino al [[XIX secolo]] non sono mai nati movimenti "riconosciuti" che facessero dell'invocazione e dell'ispirazione dello Spirito Santo il centro della propria attività.
 
==Cattolicesimo==
Qui, tra la fine del [[1966]] e l'inizio del [[1967]], grazie ad alcuni docenti e studenti di [[università]] cattoliche americane, sulla scia dell'esperienza carismatico-protestante o [[Pentecostali|pentecostale]], sono sorti i primi gruppi che si sono identificati come "carismatici" cattolici.
 
Appartiene a questa tipologia il movimento denominato ''[[Rinnovamento Carismatico Cattolico]]''. Esso è diffuso in molte nazioni: si calcola che gli aderenti siano circa 20 milioni. A [[Roma]] vi è il centro di coordinamento internazionale. Un importante centro, con centinaia di fedeli partecipanti con costanza si trova a [[Pontassieve]]. Più che un unico movimento il Rinnovamento Carismatico Cattolico, va inteso come una rete di movimenti.
 
== Carismatici e Pentecostali ==
Il risveglio pentecostale va distinto da quello carismatico ''in primis'' per la dottrina. I pentecostali si rifanno all'esperienza del battesimo nello Spirito Santo biblicamente riportata negli ''Atti degli Apostoli'', al Capitolo 2, con il segno iniziale della glossolalìa (il parlare in altre lingue) e il movimento pentecostale prende vita in modo spontaneo principalmente dalle comunità battiste negli USA agli inizi del [[1900|'900]] per poi costituirsi in comunità autonome, così come lo Spirito Santo ha guidato. I carismatici, invece, accentuano il ruolo dello Spirito Santo e della sua esperienza glossolalica, ma restano pienamente inseriti nel contesto della Chiesa Cattolica o delle altre Chiese crisitanecristiane tradizionali.
 
==Dottrina ecclesiologica==
In Sant'Agostino il primo livello di Chiesa designa l'aspetto interiore, ossia quello che s'identifica con lo Spirito Santo e unisce in maniera invisibile tutti quelli che vivono secondo lo Spirito. Di questa Chiesa, secondo Agostino, parla [[Dio]] nel {{Passo biblico2|Cantico|6,9}}.
 
La società dei santi, o ''Ecclesia Spiritualis'', non è separata dal corpo più grande e visibile che è la società visibile, o ''Ecclesia carnalis''. Tra le due non ci dovrebbe essere incompatibilità. C'è, però, sicuramente una differenza di livello, nel senso che si può sembrareapparire dentro la Chiesa ed esserne invece, spiritualmente, fuori; come si può essere visibilmente fuori dalla Chiesa e, spiritualmente, dentro. Dice a tal proposito Agostino: {{Citazione|Quanti [[lupo|lupi]] che sono dentro l'[[ovile]] e quante [[Ovis aries|pecore]] che sono fuori di esso!|Sant'Agostino d'Ippona}}
 
A partire dalla spiegazione di Agostino è possibile fare un passo ulteriore nella [[ecclesiologia]] carismatica, evidenziando il suo Spirito ecumenico impareggiabile. Commenta il predicatore della casa [[papa|pontificia]], padre [[Raniero Cantalamessa]]:
# l'accento sulla relazione personale con [[Gesù]] e sulla vita nello Spirito Santo con i suoi [[Doni e frutti dello Spirito Santo|frutti]] e i suoi carismi;
# la testimonianza di una fede viva e operante;
# la pratica, quasi sempre, del noto stile di [[preghiera]] spontanea, attraverso preghiere in lingue, canti, balli, abbandono allo Spirito e direzione “dall"dall'alto”alto";
# manifestazioni [[soprannaturale|soprannaturali]].
 
 
Le [[lettere di Paolo]] enumerano varie volte, in maniera informale, i doni dello Spirito:
* linguaggio della sapienza, linguaggio di scienza, fede, fare guarigioni, miracoli, profezia, distinguer gli spiriti, varietà delle lingue, interprepretazioneinterpretazione delle lingue (''[[Prima lettera ai Corinzi]]'', {{Passo biblico|1Cor|12,4-11}})
* apostolato, profezia, essere maestri, compiere miracoli, fare guarigioni, doni di assistenza, di governare, delle lingue (''[[Prima lettera ai Corinzi]]'', {{Passo biblico|1Cor|12,28}}
* amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé ([[Doni e frutti dello Spirito Santo|frutti dello Spirito]], ''[[Lettera ai Galati]]'' {{Passo biblico|Gal|5,22}}).
Una delle tappe del cammino carismatico è la preghiera di effusione dello Spirito Santo. Tante testimonianze parlano del fatto che l'esperienza dell'effusione dello Spirito è stata un punto di partenza, da cui è nata una nuova sete di incontrare [[Gesù]] nella [[preghiera]] personale, di [[lode|lodarlo]] e non più soltanto di domandargli qualcosa.
 
Per alcuni, l'effusione dello Spirito Santo, o [[battesimo di Spirito Santo]], viene vissuta come un'esperienza mistica, generando un ''"prima''" e un ''"dopo''". Per altri no. Ciò che conta è che, al di là dell'esperienza soggettiva che si vive durante la preghiera d'effusione, il cammino personale che porta a consolidare più o meno intensamente il rapporto con Gesù Cristo donadoni uno sguardo nuovo sulle altre persone, sulla Chiesa, sulla ''[[Bibbia|Sacra Scrittura]]'', sulla [[glossolalia]].
 
== Voci correlate ==