Differenze tra le versioni di "Presidenza di Franklin Pierce"

m
Correggo redirect da Sonora a Sonora (stato) tramite popup
m (Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS)
m (Correggo redirect da Sonora a Sonora (stato) tramite popup)
Il Segretario alla Guerra J. Davis, accanito sostenitore di una rotta transcontinentale meridionale, riuscirà a persuadere il presidente ad inviare il magnate delle ferrovie [[James Gadsden]] in [[Messico]] con il compito di acquistare terreni liberi da utilizzare per sviluppare e potenziare una nuova rete ferroviaria. L'imprenditore verrà però presto anche accusato di aver rinegoziato le disposizioni del ''[[trattato di Guadalupe Hidalgo]]'' il quale richiedeva d'impedire le incursioni americane in terra messicana a partire dal [[territorio del Nuovo Messico]]<ref>Holt, pp. 54-55.</ref>.
 
Pierce autorizzerà Gadsden a concordare un trattato che avrebbe offerto 50 milioni di dollari in cambio di vaste porzioni della regione messicana settentrionale, compresa l'intera [[Bassa California]]. Nel dicembre del 1853 l'uomo d'affari riuscirà alla fine a concludere un accordo d'ampia portata direttamente col presidente messicano [[Antonio López de Santa Anna]] ottenendo l'acquisto di una parte dello Stato di [[Sonora (stato)|Sonora]]<ref>Wallner (2007), pp. 75–78; Gara (1991), pp. 129–31.</ref>.
 
Le negoziazioni rischieranno ad un cero punto di interrompersi bruscamente a causa della spedizione non autorizzata guidata dal [[mercenario]] [[William Walker]]; dovette quindi essere conclusa con una clausola che imporrà agli USA di combattere attivamente in futuro la ripetizione di simili tentativi pirateschi<ref>Wallner (2007), pp. 79–81; Gara (1991), pp. 132–33.</ref>.
17 600

contributi