Differenze tra le versioni di "Jingshan"

67 byte aggiunti ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
|zoom mappa = 14
}}
Il '''Jingshan''' ([[cineselingua tradizionalecinese|cinese]] {{cinese||''Jǐngshān''|景山, [[pinyin]] Jǐngshān|}}) è una [[collina]] artificiale di [[Pechino]], [[Cina]]. Si trova nel [[distretto di Xicheng]], immediatamente a nord della [[Città proibita]], sull'asse nord-sud principale della città. Originariamente un giardino imperiale, è oggi un parco pubblico, noto come '''Parco Jingshan''' (景山公园).
 
La collina alta 45,7 metri fu costruita nell'era [[Yongle]] della [[dinastia Ming]] con la terra ricavata dello [[Fortificazioni di Pechino#Storia|scavo dei fossati del Palazzo imperiale e dei canali vicini]]. Secondo i dettami del ''[[Feng Shui]]'' il lato meridionale di una collina è un sito favorevole per un'abitazione, nonché pratico per la protezione offerta contro i freddi venti settentrionali. Per questo i palazzi imperiali di entrambe le capitali Ming si trovavano a sud di una collina, in questo caso costruita per l'occasione e nota anche come "collina del Feng Shui" o del carbone, traduzione del suo antico nome cinese ({{cinese||''Méishān''|煤山, Méishān)|}}.
 
In questo luogo si suicidò nel [[1644]] l'ultimo imperatore della [[dinastia Ming]], [[Chongzhen]], che si impiccò nel [[1644]]impiccandosi.
 
== Rapporto con la Città proibita ==