Differenze tra le versioni di "Panatenee"

199 byte aggiunti ,  1 anno fa
Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0
m (Bot: aggiungo template {{Collegamenti esterni}} (ref))
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0)
Anfora panatenaica in cui è illustrata la gara di corsa delle feste Panatenee del 530 a.C. Queste anfore contenevano l'olio sacro proveniente dagli uliveti sacri, premio per il vincitore. Un lato dell'anfora illustra la gara, nell'altro è disegnata l'effige della dea Atena a cui era dedicata la festività.]]
==Processione panatenaica==
La '''processione panatenaica''', che avveniva solo in onore delle Grandi Panatenee, portava il dono di un [[peplo]] tessuto dalle ateniesi nobili (''Ergastìne'')<ref>[{{Cita web |url=https://www.archeologicatoscana.it/tag/ergastinai/ |titolo=Ergastinai |{{!}} archeologica toscana] |accesso=3 maggio 2019 |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20160305023405/http://www.archeologicatoscana.it/tag/ergastinai/ |dataarchivio=5 marzo 2016 |urlmorto=sì }}</ref> e ricamato con episodi della [[Gigantomachia]].
 
La processione si radunava prima dell'alba nei pressi della porta del [[Dipylon]], attraversava l'[[agorà di Atene|agorà]] e attraverso la [[via Panatenaica]] giungeva all'[[Acropoli di Atene|Acropoli]], dove potevano entrare solo i cittadini ateniesi. La processione passava quindi davanti al [[Partenone]] e si fermava al grande altare di [[Atena]].
1 167 772

contributi