Apri il menu principale

Modifiche

Traduzione della voce "Alexander Vasilchikov" della wikipedia.en
{{Aristocratico
|nome =Aleksandr Semënovič Vasil'čikov
|immagine = Vasilchikov Alexandr Semyonovich.jpg
|legenda = Il conte Aleksandr Semënovič Vasil'čikov in un ritratto d'epoca
|stemma =
|titolo = Conte
|inizio reggenza =
|fine reggenza =
|investitura =
|predecessore =
|successore =
| titolo1 =
| titolo2 =
| titolo3 =
| titolo4 =
| titolo5 =
| titolo6 =
|nome completo =
|prefisso onorifico = Sua Eccellenza
|altrititoli =
|data di nascita = [[1744]]
|luogo di nascita = [[Mosca (Russia)|Mosca]]
|data di morte = [[1813]]
|luogo di morte = [[San Pietroburgo]]
|sepoltura =
|dinastia = [[Vasil'čikov]]
|padre =
|madre =
|consorte =
|consortedi =
|coniuge 1 =
|coniuge 2 =
|coniuge 3 =
|coniuge 4 =
|coniuge 5 =
|figli =
|religione = [[ortodossa]]
|firma =
|motto reale =
}}
{{Bio
|Nome = Aleksandr Semënovič
|Cognome = Vasil'čikov
|PreData = {{russo|Александр Семёнович Васильчиков}}
|Sesso = M
|LuogoNascita = Mosca
|LuogoNascitaLink = Mosca (Russia)
|GiornoMeseNascita =
|AnnoNascita = 1744
|LuogoMorte = San Pietroburgo
|LuogoMorteLink =
|GiornoMeseMorte =
|AnnoMorte = 1813
|Attività = nobile
|Nazionalità = russo
|Categorie =
|FineIncipit = fu uno dei [[favorito|favoriti]] dell'imperatrice [[Caterina II]] dal 1772 al 1744
}}

== Biografia ==
Vasil'čikov era figlio del nobile colonnello Semyon Grigorievich Vasil'čikov e di sua moglie, Maria Bogdanovna Zhadovskaya. Seguendo le orme del padre, entrò nella carriera militare e divenne [[cornetta]] nel reggimento della guardia imperiale dal 19 aprile 1765. Durante il suo lavoro venne notato da [[Caterina II di Russia]] e venne da lei nominato suo gentiluomo di camera il 1 agosto 1772. Quando l'allora amante di Caterina, [[Grigorij Grigor'evič Orlov]] lasciò la corte, la zarina venne informata del suo adulterio e, il 12 agosto, Vasil'čikov venne nominato ufficialmente aiutante di campo dell'imperatrice e divenne suo amante.<ref>[[Simon Sebag Montefiore]] : ''Potemkin: Catherine the Great's Imperial Partner (New York, Vintage Books 2005, p. 90)</ref>

La relazione ebbe ad ogni modo breve durata. Caterina trovò la gentilezza di Vasil'čikov estremamente noiosa, riportando nel suo diario "La sua tenerezza mi fa piangere."<ref name = "juns"/> Dopo due anni, mentre Vasil'čikov si trovava lontano in missione per conto dell'imperatrice, [[Grigorij Aleksandrovič Potëmkin]] lo rimpiazzò come amante della zarina. Caterina II scrisse ad un amico, il barone [[Friedrich Melchior von Grimm]] del "licenziamento" di Vasil'čikov: "Perché mi riprendete per aver licenziato quel borghese così noioso a favore di uno degli uomini più grandiosi, comici e divertenti di questo secolo di ferro?"<ref name = "juns"/>

Vasil'čikov si lamentò in seguito nelle sue memorie di essere stato solo un [[gigolò]]: "Non ero nulla di più per lei che una specie di ''cocotte'' al maschile e venivo trattato come tale. Se facevo una richiesta per me o per qualcun'altro non rispondeva, ma il giorno successivo mi ritrovavo in tasca una banconota con migliaia di rubli. Non accondiscese mai a parlare con me di nulla che potesse toccarmi il cuore."<ref name = "juns">Kaus, Gina (trans June Head), ''Catherine: The Portrait of An Empress'', Viking Press, New York, 1935, pp.312-16.</ref>

Vasil'čikov venne ricompensato ad ogni modo generosamente per il suo "servizio" con una pensione di 20.000 rubli all'anno e diverse proprietà. Visse il resto della sua vita a Mosca e non si sposò mai. Radunò una collezione notevole di pitture e sculture dell'Europa occidentale: tra i suoi possedimenti si contavano anche L'"Autoritratto" di [[Velasquez]] e opere di [[Philips Wouwerman]] ed [[Andries Botha]].


==Note==
{{reflist}}

==Collegamenti esterni==
*[https://movies.nytimes.com/movie/381596/National-Geographic-Icons-of-Power-Empress-of-Ambition-Catherine-the-Great/overview Icons of Power: Empress of Ambition Catherine the Great]

== Altri progetti ==
{{interprogetto}}

{{Controllo di autorità}}
{{Portale|biografie}}

[[Categoria:Amanti di sovrani russi]]
128 672

contributi