Apri il menu principale

Modifiche

 
=== Il regno di Pietro III ed il colpo di stato del luglio del 1762===
[[File:RRHPeter III of Romanov10Russia by Grooth (1743, Tretyakov gallery).jpg|thumb|upright|Lo zar Pietro III regnò per soli sei mesi; morì il 17 luglio 1762.]]
Dopo la morte della zarina [[Elisabetta di Russia]] il 5 gennaio 1762, [[Pietro III di Russia|Pietro]] venne chiamato a succedere al trono russo col nome di Pietro III, e Caterina divenne imperatrice consorte. La coppia imperiale si spostò nel nuovo [[Palazzo d'Inverno]] a [[San Pietroburgo]]. Le eccentricità e le tendenze politiche dello zar, inclusa la sua ammirazione per il re [[Federico II di Prussia]], alienarono ancora di più Caterina ed i suoi sostenitori. Pietro intervenne in una disputa tra il suo ducato di [[Holstein]] e la [[Danimarca]] per il possesso della provincia dello [[Schleswig (regione)|Schleswig]]. Russia e Prussia si erano combattute nella [[Guerra dei Sette anni]] (1756–1763), e le truppe russe avevano occupato Berlino nel 1761. Pietro supportava invece Federico II, pur sapendo di non avere in questo il sostegno dell'aristocrazia russa. Pietro diede subito ordine di cessare le operazioni contro la Prussia e Federico lo ricompensò organizzando la [[spartizioni della Polonia|partizione dei territori della Polonia]] con la Russia.
 
128 606

contributi