Differenze tra le versioni di "Europoide"

5 byte aggiunti ,  11 mesi fa
Il colore verde chiaro segnala i territori oggi principalmente e densamente popolati per europoide o caucasoide. (Mappa apportata da The World Factbook).
(212.241.98.39 nazi stupid: stop.)
(Il colore verde chiaro segnala i territori oggi principalmente e densamente popolati per europoide o caucasoide. (Mappa apportata da The World Factbook).)
 
[[File:Ethnic Groups in the World 2.0.png|thumb|upright=1.3|Mappa del nostro pianeta Terra alla fine del XX secolo con la distribuzione dei fisiotipi. Il colore verde chiaro segnala i territori oggi principalmente e densamente popolati per europoide o caucasoide. (Mappa apportata da The World Factbook).]]
Il termine '''europoide'''<ref>{{Cita web|url = http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/E/europoide.shtml|titolo = Europoide: Definizione e significato di Europoide – Dizionario italiano – Corriere.it|accesso = 7 luglio 2015|sito = [[Corriere della Sera|Dizionari.Corriere.it]]}}</ref>, talvolta '''caucasoide'''<ref>{{cita web |url = http://dizionari.repubblica.it/Italiano/C/caucasoide.php |titolo = caucasoide |sito= [[La Repubblica (quotidiano)|Dizionari.Repubblica.it]] |accesso = 2 settembre 2014}}</ref>, da non confondere con ''[[caucaso|caucasico]]'', indica una classificazione [[Antropologia|antropologica]] dell<nowiki>'</nowiki>''[[Homo sapiens]]''<ref>{{Treccani|uomo_res-3f603bea-9ba0-11e2-9d1b-00271042e8d9_(Enciclopedia-Italiana)|L'evoluzione umana|accesso = 27 febbraio 2017}}</ref>, definibile a partire dalla forma del cranio ed altre caratteristiche craniometriche ed antropometriche: tale termine infatti identifica non solo gli [[Europei]] ma anche quasi tutti gli [[Africa settentrionale|Africani settentrionali]] e i [[Medio Oriente|Mediorientali]]. Con le recenti migrazioni che hanno seguito le scoperte geografiche da parte degli europei, il gruppo si è diffuso anche nelle [[Americhe]] (principalmente [[Stati Uniti]], [[Canada]] e [[Cono Sud]] risaltando nell'[[Argentina]]) e in [[Oceania]] (attualmente la maggior parte dell'[[Australia]] e la [[Nuova Zelanda]]).
Nonostante la sua validità come [[razza]] venga messa in dubbio da molti antropologi culturali e sociali, questo termine rimane in uso nelle branche biologiche e scientifiche dell'antropologia<ref>{{Cita web|autore = Diana Smay and George Armelagos|url = http://www.anthropology.emory.edu/FACULTY/ANTGA/Web%20Site/PDFs/Galileo%20Wept-%20A%20Critical%20Assessment%20of%20the%20Use%20of%20Race%20in%20Forensic%20Anthropology.pdf|titolo = Galileo Wept: A Critical Assessment of the Use of Race in Forensic Anthropology|accesso = |editore = Emory University|data = }}</ref>, particolarmente tra gli antropologi [[Antropologia fisica|fisici]] e [[Antropologia forense|forensi]]<ref>{{Cita pubblicazione|nome = Stephen|cognome = Ousley|nome2 = Richard|cognome2 = Jantz|nome3 = Donna|cognome3 = Freid|data = May 2009|titolo = Understanding race and human variation: why forensic anthropologists are good at identifying race|rivista = American Journal of Physical Anthropology|volume = 139|numero = 1|pp = 68-76|accesso = 7 luglio 2015|doi = 10.1002/ajpa.21006|url = https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19226647}}</ref><ref>{{Cita pubblicazione|nome = N. J.|cognome = Sauer|data = Jan 1992|titolo = Forensic anthropology and the concept of race: if races don't exist, why are forensic anthropologists so good at identifying them?|rivista = Social Science & Medicine (1982)|volume = 34|numero = 2|pp = 107-111|accesso = 7 luglio 2015|url = https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1738862}}</ref><ref>{{Cita libro|nome = Robert B.|cognome = Pickering|nome2 = David|cognome2 = Bachman|titolo = The Use of Forensic Anthropology|url = https://books.google.ca/books?id=V0JheWC85h4C&pg=PA82&hl=it#v=onepage&q&f=false|accesso = 7 luglio 2015|data = 22 gennaio 2009|editore = CRC Press|lingua = en|ISBN = 978-1-4200-6878-8}}</ref><ref>{{Cita web|autore = Labanof - Laboratorio di Antropologia ed Odontologia Forense|url = http://www.labanof.unimi.it/La%20razza.htm|titolo = La razza|accesso = |editore = Università degli Studi di Milano|data = }}</ref>, oltre che tra molti genetisti<ref>{{Cita pubblicazione|nome = Lynn B.|cognome = Jorde|nome2 = Stephen P.|cognome2 = Wooding|data = 26 ottobre 2004|titolo = Genetic variation, classification and 'race'|rivista = Nature Genetics|volume = 36|pp = S28-S33|lingua = en|accesso = 7 luglio 2015|doi = 10.1038/ng1435|url = https://www.nature.com/ng/journal/v36/n11s/full/ng1435.html}}</ref>, a causa della possibilità di riconoscere un individuo caucasoide tramite analisi genetiche e misurazioni antropometriche del suo scheletro.