Differenze tra le versioni di "Repubblica Democratica Tedesca"

(chiudo incidentale)
La [[televisione]] e la [[Radio (mass media)|radio]] della RDT erano controllate dallo Stato. ''[[Rundfunk der DDR]]'' (Radiodiffusione della DDR) è stata l'organo ufficiale di radiodiffusione dal 1952 fino alla riunificazione tedesca. La struttura aveva sede presso ''Funkhaus Nalepastraße'' a [[Berlino Est]]. ''[[Deutscher Fernsehfunk]]'' (DFF), a partire dal 1972-1990 nota come ''Fernsehen der DDR'' o ''DDR-FS'', è stata l'emittente televisiva di Stato dal 1952.
 
Gran parte della DDR (ad eccezione di Dresda, l'isola di [[Rügen]] e la foce dell'Oder) poteva ricevere tuttavia le TV pubbliche dell'Ovest [[ARD]] e [[ZDF]]. La [[casa discografica]] di Stato, l'unica per altroperaltro in quanto gli LP e le cassette estere non erano ammesse all'importazione, era la Amiga, controllata direttamente dalla ''Rundfunk der DDR''. Oltre alla produzione discografica interna, soprattutto musica classica e musica pop cantata solamente in lingua tedesca, l'Amiga stampava anche dischi di artisti e complessi esteri famosi, sempre su licenza, come ad esempio [[The Beatles]], [[Pink Floyd]], [[ABBA]] e [[Amanda Lear]].
 
Famosi sono le stampe Amiga dei dischi di gruppi non appartenenti alla DDR, {{Citazione necessaria|quasi sempre censurati,}} tagliati (di tre album originali l'Amiga ricavava un unico prodotto commerciale). Gli artisti Pop più quotati della DDR venivano proposti anche per il mercato discografico della Germania Ovest tramite le stampe della Pool Records, sussidiaria della [[Teldec]] (Telefunken-Decca West Germany). L'Amiga esiste ancora oggi ma è stata privatizzata nel 1992, appartiene al gruppo discografico [[BMG]] (Bertelsmann Music Group) che ha riproposto negli ultimi anni quasi tutti gli album musicali della DDR in formato CD.
Utente anonimo