Differenze tra le versioni di "Salama da sugo"

→‎Tradizione ferrarese: Errore di battitura
(→‎Riconoscimenti: alla salama è stato dedicato un piccolo poema)
(→‎Tradizione ferrarese: Errore di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
== Tradizione ferrarese ==
La salama da sugo appartiene da secoli alla tradizione culinaria ferrarese. [[Riccardo Bacchelli]] nel suo ''[[Il mulino del Po]]'' la cita due volte.<ref>Dopo l'arrosto vennero dei sedani, rarità per la stagione a stuzzicare l'appetito rinfrescandolo ad aggradire la portata delle "salame da sugo" fumanti e gravide d'umore.{{Cita|Riccardo Bacchelli: ''Il mulino del Po''|p.513}}.</ref> [[Renzo Ravenna]], malgrado la sua fede [[ebraismo|ebraica]] era solito consumarla, anche se una sola volta all'anno.<ref>{{cita|Ilaria Pavan. ''Il podestà ebreo''|pp.97-100}}.</ref> La comunità ebraica estense, da secoli presente a Ferrara, ne ha prodotto una variante [[Casherut|kasher]].<ref>{{cita web|url=http://www.museoferrara.it/view/s/a62ce89230fc4014b5fadbed259c2d3b|titolo=Benvenuta, Nuta, Ascoli (Ferrara, 1873-1941)|editore=MuseoFerrara|citazione=una rivisitazione kasher della salama da sugo fatta con la carne di manzo, salami e prosciutti d’oca|accesso=14 settembre 2019}}</ref> [[Orio Vergani]] raccontò di averla apprezzata grazie a [[Italo Balbo]] che durante le sue visite a Ferrara gli aveva fatto conoscere tutitutti i segreti della città.<ref>{{Cita|Giancarlo Mazzuca e Gianmarco Walch}}.</ref>
 
== Sagre e manifestazioni ==
Utente anonimo