Capsiano: differenze tra le versioni

135 byte aggiunti ,  3 anni fa
Nessun oggetto della modifica
Sembra che già agli inizi del capsiano facessero la loro comparsa le prime pecore e capre addomesticate.
 
Nulla si sa della religione dei capsiani, ma le modalità delle loro sepolture fano pensare alla credenza nell'aldilà. Nei loro siti si trovano diverse espressioni artistiche, compresi disegni parietali figurativi ed astratti, e si sa che ampio uso veniva fatto dell'ocra per tingere gli utensili ma anche il corpo. Vi è chi ha scorto in numerose manifestazioni di [[arte rupestre]] del [[Tassili n'Ajjer]] la raffigurazione di un uso di [[funghi allucinogeni]] da parte di [[sciamani]]<ref>{{Cita [web|url=https://web.archive.org/web/20060116104741/http://www.samorini.net/doc/sam/sah_int.htm]|titolo=Samorini/sahara_int|sito=web.archive.org|data=2006-01-16|accesso=2019-10-06}}</ref>; si tratta comunque di una teoria controversa. La pratica dell'[[avulsione degli incisivi]] attestata nell'[[Iberomaurusiano]] è continuata sporadicamente nel capsiano, ma si è fatta via via più rara.
 
I linguisti hanno spesso visto nella cultura capsiana quella che avrebbe apportato al Nordafrica la lingua degli antenati dei [[Berberi]] odierni.
 
Anche la cultura [[eburrana]] del [[XIII millennio a.C.|XIII]]-[[VIII millennio a.C.]] nel Kenya viene chiamata "Capsiano del Kenya", a causa della somiglianza nella forma delle lamine di pietra; non è però ben chiaro se questa cultura sia effettivamente da collegare al capsiano del Nordafrica.
 
== Note ==
<references />
 
== Bibliografia ==
38 964

contributi