Differenze tra le versioni di "Comune"

1 byte rimosso ,  1 anno fa
nessun oggetto della modifica
(→‎Statistiche: Superficie)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
Un '''comune''' è un [[ente territoriale]] di base, dotato di un certo grado di [[Autonomia (politica)|autonomia]] amministrativa, dedicato agli interessi della [[popolazione]] locale<ref>{{treccani|comune_(Dizionario-di-Economia-e-Finanza)}}</ref>. Si definisce, per le sue caratteristiche di centro abitativo nel quale si svolge la [[relazione interpersonale|vita sociale]] pubblica dei suoi abitanti, l'[[ente locale|ente amministrativo]] più vicino al cittadino ([[principio di sussidiarietà|principio di sussidiarietà verticale]]).
 
Vengono comunemente usati come sinonimi anche '''municipio''' o '''municipalità''' per intendere l'insieme delle autorità comunali. In [[Italia]] questo è sbagliato nelle [[Regione italiana a statuto ordinario|regioni a statuto ordinario]], in cui si applica il [[decreto legislativo]] 267/2000 (noto come nuovo [[testo unico degli enti locali]]), il quale stabilisce che ''municipio'' è un ente rappresentativo delle comunità d'origine all'interno dei comuni soppressi. Altresì i termini "municipio" e "municipalità" sono utilizzati negli statuti dei comuni di [[Napoli]], [[Milano]], [[Genova]], [[Venezia]] e [[Torino]], nonché di [[Roma Capitale]], per indicare le [[Circoscrizione|circoscrizioni di decentramento]]. Inoltre [[Pirri]], in [[Sardegna]], che fu comune autonomo fino al [[1927]], e poi frazione del comune di [[Cagliari]], ne è dal [[2006]] una ''municipalità'' e possiede un suo consiglio autonomo a cui il Comune ha decentratodemandato diverse funzioni.
 
== Etimologia ==
Utente anonimo