Differenze tra le versioni di "Storia della mafia siracusana"

→‎Anni 2000: Corretto informazione sbagliata
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v2.0beta15))
(→‎Anni 2000: Corretto informazione sbagliata)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Negli ultimi mesi importanti operazioni della [[direzione distrettuale antimafia]] di [[Catania]], hanno ridimensionato quasi completamente la mappa malavitosa siracusana: il 17 luglio [[2007]] viene smantellato sul nascere il nuovo gruppo di [[Santa Panagia]] rivitalizzato dai suoi più alti esponenti da poco scarcerati: la cosca aveva in serbo mire egemoni in città e non solo<ref>{{cita web |url=http://www.poliziadistato.it/pds/news/index.php?aa=2007&mm=07&id=1323 |titolo=Copia archiviata |accesso=3 aprile 2008 |urlmorto=sì |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20080430142645/http://www.poliziadistato.it/pds/news/index.php?aa=2007 |dataarchivio=30 aprile 2008 }}</ref>. Recentemente sono state colpite le famiglie Attanasio-Bottaro-Messina grazie a 70 arresti<ref name="rainews24.rai.it">[http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsID=75714 Rainews24.it<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>.
 
Secondo il rapporto 2013 della DIA il clan Nardo controllerebbe le zone di Augusta e Lentini, gli Aparo [[Solarino]] e [[Floridia]], mentre il clan LinguantiTrigilia la zona di [[Noto (Italia)|Noto]]. Siracusa sarebbe divisa in due zone di influenza, nella parte nord la zona sarebbe controllata dal cosiddetto clan di S. Panagia riconducibile ai clan Aparo, Nardo e Trigilia, mentre in Ortigia vi sarebbe il clan Bottaro-Attanasio.<ref>{{Cita web|autore = [[Paolo Borrometi]]|url = http://www.laspia.it/mafia-siracusa-tutti-i-nomi-i-clan-ed-i-principali-esponenti-salafia-davola-navanteri/|titolo = La Mafia a Siracusa, tutti i nomi. I clan ed i principali esponenti da Salafia a D’Avola e Navanteri|accesso = |editore = La spia|data = 26 febbraio 2015}}</ref>
 
Il comune di [[Augusta (Italia)|Augusta]], sciolto per mafia nel 2013 ha visto una serie di indagati di cui si attende il giudizio definitivo.<ref>{{Cita web|url=http://www.qds.it/12141-siracusa-il-consiglio-comunale-di-augusta-sciolto-per-mafia.htm|titolo=Siracusa - Il Consiglio comunale di Augusta sciolto per mafia - QdS.it|accesso=11 agosto 2016}}</ref>
Utente anonimo