Differenze tra le versioni di "Diacinto Cestoni"

* Giovan Battista De Toni, ''Appunti su Diacinto Cestoni'', ''ibid.'', IX (1919), pp. 1922;
* [[Giuseppe Stefanini]], ''Diacinto Cestoni'', in ''Gli scienziati italiani dall'inizio del Medio Evo ai nostri giorni'', a cura di A. Mieli, I, 1, Roma 1921, pp. 122-27;
* A.Alberto RazzantiRazzauti, ''Francesco Redi e la scoperta della patogenesi della scabbia'', in ''Rivista di storia delle scienze mediche e naturali'', s. 3, XVIII (1927), 7-8, pp. 167-92;
* P. Pellini, ''Uno speziale livornese: Giacinto Cestoni (1637-1718)'', in ''Officina'', IX (1930), pp. 282-89;
* U.Ugo Faucci, ''L'opera del Bonomo, del Cestoni e del Redi nella scoperta della natura parassitaria della scabbia,'' in ''Archivio italiano di dermatologia, sifilografia e venereologia'', VII (1931), 1, pp. 99 s.;
* Id., ''Contributo alla storia della scabbia'', in ''Rivista di storia delle scienze mediche e naturali'', XXII (1931), pp. 153-170, 198-215, 257-371, 441-475;
* V. Ducceschi, ''La scoperta del parassita della scabbia in alcune lettere inedite di Giacinto Cestoni ad A. Vallisnieri,'' in ''Atti e memorie della Reale Accademia di scienze, lettere ed arti di Padova'', XLIX (1933), pp. 27-32;
Utente anonimo