Rigidezza: differenze tra le versioni

373 byte aggiunti ,  2 anni fa
aggiunto bibliografia
(migliorato la sintassi)
(aggiunto bibliografia)
{{nota disambigua|altri significati di rigidezza|Rigidità}}In{{F|fisica|ottobre [[meccanica dei materiali]], la '''rigidezza''' è la capacità che ha un corpo di opporsi alla [[deformazione elastica]] provocata da una forza applicata. Il suo inverso è detto '''cedevolezza'''.2019}}
 
In [[meccanica dei materiali]], la '''rigidezza''' è la capacità che ha un corpo di opporsi alla [[deformazione elastica]] provocata da una forza applicata. Il suo inverso è detto '''cedevolezza'''.
 
== Caratteristiche ==
=== Fisiologia ===
In [[fisiologia]], con il termine rigidezza (in [[Lingua inglese|inglese]] ''stiffness'') si indica la resistenza meccanica, la densità e la rigidità strutturale dei [[tendini]] e delle strutture di [[tessuto connettivo]] del [[muscolo]]. Sostanzialmente, maggiore è la rigidezza di questi tessuti, maggiore è l'energia che può essere immagazzinata durante un movimento eccentrico, per essere poi restituita e liberata durante la fase concentrica.
 
== Bibliografia ==
 
* {{cita libro|autore=P. Mazzoldi, M. Nigro, C. Voci|titolo=Fisica - Volume I (seconda edizione)|anno=2010|editore=EdiSES|città=Napoli|cid=Mazzoldi, Nigro, Voci|isbn=88-7959-137-1}}
* {{cita libro|autore=Stefano Lenci|titolo=Lezioni di Meccanica Strutturale|anno=2009|editore=Pitagora Editrice|città=Bologna|p=|cid=Lenci}}
 
== Note ==