Differenze tra le versioni di "Cardine (storia romana)"

nessun oggetto della modifica
(Riduco overlinking)
[[Immagine:Jerusalem cardo.jpg|thumb|upright=1.4|Il cardine di [[Gerusalemme]].]]
[[File:Castra1.png|thumb|upright=1.4|[[File:Castra1.png|thumb|upright=1.4|Schema di base di un accampamento (''castrum'') romano. Le porte erano quattro: la ''praetoria'', verso in nemico ('''54'''); la ''decumana'' ('''76'''), ubicata sul lato opposto; la ''dextera'' ('''45''') e la ''sinistra'' ('''67'''). Il ''cardodecumanus maximus'' ('''23''') collegava le porte ''praetoria'' e ''decumana'', mentre il ''decumanuscardo maximus'' ('''32''') la porta ''dextera'' a quella ''sinistra''. In coincidenza del loro incrocio sorgeva solitamente il ''praetorium'' ('''1'''), che in seguito diveniva la sede del ''forum''.]]
Il '''cardine''' (frequentemente alla [[lingua latina|latina]] '''''cardo''''', che significa "polo", "punto cardinale")<ref>{{cita web|url=http://www.perseus.tufts.edu/hopper/text?doc=Perseus%3Atext%3A1999.04.0059%3Aentry%3Dcardo|autore=Charlton T. Lewis|autore2=Charles Short|titolo=cardo, -ĭnis|opera=A Latin Dictionary|accesso=6 giugno 2015}}</ref><ref>{{DOP|lemma=cardo|id=67638}}</ref> era una via che correva spesso in direzione [[nord-ovest]] - sud-est o nord-est - sud-ovest nelle [[città]] [[Civiltà romana|romane]].
 
4 700

contributi