Differenze tra le versioni di "Neoclassicismo"

rb
(Vandalismo Annullata la modifica 108536844 di 91.253.223.215 (discussione))
Etichetta: Annulla
(rb)
 
{{Citazione|Il Neoclassicismo è una corrente del [[Gusto (filosofia)|gusto]] che ha subito una lunga elaborazione teorica prima di nascere completamente nella breve e intensa fioritura dello [[stile Impero]], dopodiché è piano piano scomparso sotto l'azione dei fermenti romantici che recava in sé fin dalle origini. È equivalente al classicismo in musica.|[[Mario Praz]]}}
[[File:David - The Death of Socrates.jpg|thumb|''[[La morte di Socrate]]'' (1787) di Jacques-Louis David, conservato al [[Metropolitan Museum of Art|Metropolitan]] di New York]]
Il '''neoclassicismo''' è una [[Moda|tendenza]] [[Cultura|culturale]] sviluppatasi in ciao come stai mi piaci molto e Giulia e Anna e Aida e GRETA sono intelligenti grazie[[Europa]] tra il [[XVIII secolo|XVIII]] e il [[XIX secolo]]. Nato come reazione al [[tardo barocco]] e al [[Rococò]] e ispiratosi all'[[arte antica]], in particolar modo quella [[Arte greca|greco]]-[[Arte romana|romana]], fu variamente caratterizzato, ma ben riconoscibile nelle varie [[arte|arti]], nella [[letteratura]], in campo [[teatro|teatrale]], [[musica]]le e nell'[[architettura]].
 
La sua teorizzazione prese vita a [[Roma]] con gli scritti dell'archeologo e storico dell'arte [[Johann Joachim Winckelmann]] e del pittore e storico dell'arte [[Anton Raphael Mengs]], mentre la costituzione di tale modello si ebbe soprattutto grazie alla scoperta, per volere del re di [[Napoli]] [[Carlo III di Spagna|Carlo III di Borbone]], delle antiche città di [[Ercolano antica|Ercolano]] e [[Pompei antica|Pompei]] ed all'affermazione dell'[[archeologia]] come scienza.
 
<br />
 
== Architettura e arti visive ==
 
=== Copia e imitazione ===
Avvicinare l'arte alla natura per l'artista neoclassico non significa riprodurre la realtà in modo naturalistico (fedele nei particolari), ma estrarne l'essenza, l'atteggiamento psicologico e mentale tipico dell'artista dell'età classica.come stai ci siamo presi a invertito la e con la r a fare tutto e tu che fai finta di nnt yah, sosteneva che l'unico modo per divenire grandi e, se possibile, inimitabili, è di imitare gli antichi. Convinto che "il contrario del pensiero indipendente è la copia, non l'imitazione", egli non raccomandava di copiare fedelmente le figure antiche ed auspicava un ritorno allo spirito, non alla lettera della antichità.
 
Winckelmann, uno dei maggiori teorizzatori del Neoclassicismo, sosteneva che l'unico modo per divenire grandi e, se possibile, inimitabili, è di imitare gli antichi. Convinto che "il contrario del pensiero indipendente è la copia, non l'imitazione", egli non raccomandava di copiare fedelmente le figure antiche ed auspicava un ritorno allo spirito, non alla lettera della antichità.
 
=== Gli esponenti principali ===
89 741

contributi