Differenze tra le versioni di "Martino di Tours"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
Per questo, scaduti i contratti, chi aveva una casa in uso la doveva lasciare libera proprio l'11 novembre e non era inusuale, in quei giorni, imbattersi in carri strapieni di ogni masserizia che si spostavano da un podere all'altro, facendo "San Martino", nome popolare, proprio per questo motivo, del trasloco. Ancora oggi in molti dialetti e modi di dire del nord "[[fare San Martino]]" mantiene il significato di traslocare.
 
Il santo è inoltre ricordato ad Arezzo dal [[Quartiere di Porta Crucifera]], di cui è protettore, uno dei quattro quartieri che disputano la Giostra del Saracino. Il pittore trecentesco [[Simone Martini]] dipinse un ciclo di affreschi sulla vita del santo in una cappella nella chiesa inferiore della [[Basilica di San Francesco]] ad [[Assisi]].
 
Una curiosità: nella antica [[Basilica di Santa Maria Assunta (Torcello)|Basilica di Santa Maria Assunta a Torcello]], San Martino è raffigurato nel mosaico dei 4 grandi Dottori della Chiesa con [[sant'Ambrogio|Ambrogio]], [[Agostino d'Ippona|Agostino]] e [[Papa Gregorio I|Gregorio Magno]] al posto di [[san Girolamo|Girolamo]].
3 473

contributi