Differenze tra le versioni di "Günther Korten"

nessun oggetto della modifica
 
=== Seconda guerra mondiale ===
Nel [[1939]], allo scoppio del [[Secondaseconda guerra mondiale|secondo conflitto mondiale]], fu [[colonnello]] e [[capo di stato maggiore]] in [[Austria]]. A partire dal [[1940]], prese parte alla [[Campagna di Francia]] e alla [[Battaglia d'Inghilterra]]. Il 19 luglio di quell'anno, fu promosso a [[maggiore generale]]. Nel gennaio [[1941]], partecipò alla [[Campagna dei Balcani]] e all'[[Operazione Barbarossa]]. Nell'agosto dell'anno successivo divenne [[Tenente generale#Germania|luogotenente generale]], assumendo il comando della parte meridionale del [[fronte orientale (1941-1945)|fronte orientale]], durante la [[Battaglia di Stalingrado]].
Il 25 agosto [[1943]], venne promosso a capo dell'[[Oberkommando der Luftwaffe]], dopo il suicidio del predecessore [[Hans Jeschonnek]]. Precedentemente, era stato anche leader della [[Nationalsozialistisches Fliegerkorps]], senza successo.
 
Utente anonimo