Differenze tra le versioni di "Autorità di pubblica sicurezza"

m (Bot: niente spazi dopo l'apostrofo e modifiche minori)
Nelle [[regione (Italia)|regioni]] a statuto speciale il sistema delle autorità di pubblica sicurezza sopra illustrato presenta delle variazioni, in relazioni alle particolari competenze degli organi regionali.
 
In [[Trentino-Alto Adige]], dove non vi sono i prefetti, i [[presidente della provincia|presidenti delle province autonome]] esercitano le attribuzioni spettanti all'autorità di pubblica sicurezza in materia di industrie pericolose, di mestieri rumorosi ed incomodi, esercizi pubblici, agenzie, tipografie, mestieri girovaghi, operai e domestici, malati di mente, intossicati e mendicanti, minori di anni diciotto. Le altre competenze che le leggi di pubblica sicurezza devolvono al prefetto sono affidate ai questori (art. 20 dello Statuto regionale).
 
Nella [[Valle d'Aosta]], dove la provincia è stata soppressa e non vi è quindi un prefetto, il [[Presidente della Regione]] per delegazione del Governo provvede al mantenimento dell'ordine pubblico, secondo le disposizioni del Governo, verso il quale è responsabile, mediante reparti di polizia dello Stato e di polizia locale. In casi eccezionali, quando la sicurezza dello Stato lo richieda, il Governo assume direttamente la tutela dell'ordine pubblico (art. 44 dello Statuto regionale).
Utente anonimo