Differenze tra le versioni di "Romanioti"

15 byte aggiunti ,  2 mesi fa
Fix link
(Fix link)
 
I romanioti sono ebrei greci che si distinguono sia dai [[sefarditi]] che dagli [[ashkenaziti]]. Gli ebrei hanno vissuto in Grecia sin dai tempi dell'[[Esilio babilonese]], ed è accertato che ai tempi di [[Gesù]] avevano stabilito comunità nelle principali città greche.
 
Una tradizione orale romaniota fissa l'arrivo dei primi ebrei a [[Giannina]] poco dopo la distruzione del [[Secondo Tempio]] nel [[70]] d.C. Secondo il Nuovo Testamento [[Paolo di Tarso|San Paolo]] pregò in numerose [[sinagoghe]] ebraiche in Grecia.
 
[[Beniamino di Tudela]] registra l'esistenza di ebrei a [[Corfù]], [[Arta (Grecia)|Arta]], [[Aphilon]], [[Patrasso]], [[Corinto]], [[Tebe (Grecia)|Tebe]], [[Calcide]], [[Salonicco]] e [[Drama (Tracia)|Drama]]. La comunità più grande era quella di [[Tebe (Grecia)|Tebe]] che contava circa 2000 membri, dediti principalmente alla tintura dei tessuti, alla tessitura e nella produzione di seta. Questi ebrei erano conosciuti a quei tempi come "Romanioti".
313 323

contributi