Differenze tra le versioni di "Tercio viejo de Sicilia"

m
nessun oggetto della modifica
m (cambio categoria)
m
 
Il '''Tercio di Sicilia''' (spagnolo: '''Tercio Viejo de Sicilia''') è uno dei [[Tercio]]s che furono creati da [[Carlo V d'Asburgo]], [[Imperatori del Sacro Romano Impero|imperatore del Sacro Romano Impero]], [[Sovrani di Spagna|re di Spagna]] e [[Sovrani di Sicilia|re di Sicilia]].<ref>{{Cita web|url=http://siciliastoriaemito.altervista.org/tercio-viejo-de-sicilia/?doing_wp_cron=1541149460.3501210212707519531250|titolo=Tercio viejo de Sicilia}}</ref>
==Storia==
Il 23 ottobre 1534, il re [[Carlo V]] (I del [[regno di Sicilia]]) emanò un decreto indirizzato al [[viceré di Sicilia]], ordinando che le forze di fanteria, all'epoca di stanza in Sicilia, costituissero un [[tercio]] su dodici compagnie. Avrebbero avuto come nucleo quelle unità che avevano partecipato nel 1535 alla presa de [[La Goletta]], fino ad allora nelle mani dei Turchi.
 
Il 23 ottobre 1534, il re [[Carlo V]] (I del [[regno di Sicilia]]) emanò un decreto indirizzato al [[viceré di Sicilia]], ordinando che le forze di fanteria, all'epoca di stanza in Sicilia, costituissero un tercio su dodici compagnie. Avrebbero avuto come nucleo quelle unità che avevano partecipato nel 1535 alla presa de [[La Goletta]], fino ad allora nelle mani dei Turchi. Il ''Terzo vecchio di Sicilia'' fu uno dei tercios più importanti d'Europa, posto a difesa anche della cristianità del vecchio continente contro l'espansionismo Ottomano.<ref>{{Cita web|url=https://ejercitotierra.wordpress.com/2015/04/17/la-tumba-de-cervantes-y-el-tercio-viejo-de-sicilia/|titolo=LA TUMBA DE CERVANTES Y EL “TERCIO VIEJO DE SICILIA”}}</ref>
 
 
Il ''Tercio di Sicilia'' era organizzato su 12 Compagnie da 150 a 200 uomini ciascuna, divise per il loro armamento in [[archibugieri]], [[moschettiere|moschettieri]] e [[picchiere|picchieri]]. Nel novembre del 1536 fu completata l’organizzazione del Terzo, aumentando il personale di 300 uomini per Compagnia.
95 560

contributi