Differenze tra le versioni di "Martino di Tours"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
Nel 331 un editto imperiale obbligò tutti i figli di veterani ad arruolarsi nell'esercito romano.
Fu reclutato nelle ''Scholae'' imperiali, corpo scelto di {{formatnum:500050000}} unità perfettamente equipaggiate: disponeva quindi di un cavallo e di uno schiavo.
Fu inviato in [[Gallia]], presso la città di [[Amiens]], nei pressi del confine, e lì passò la maggior parte della sua vita da soldato.
Faceva parte, all'interno della guardia imperiale, di truppe non combattenti che garantivano l'ordine pubblico, la protezione della posta imperiale, il trasferimento dei prigionieri o la sicurezza di personaggi importanti.<ref name="Pernoud">{{Cita|Pernoud}}.</ref>
Utente anonimo