Differenze tra le versioni di "Elezione imperiale del 1486"

m
 
== Contesto storico ==
Nel 1486 l'[[Imperatore del Sacro Romano Impero|imperatore]] [[Federico III d'Asburgo]] decise di convocare la [[Dieta imperiale]] per ottenere sostegno nella guerra contro il [[Sovrani d'Ungheria|re d'Ungheria]] [[Mattia Corvino]], che aveva invaso l'[[Arciducato d'Austria|Austria]]. Durante i lavori della Dieta i [[principi elettori]] investirono suo figlio [[Massimiliano I d'Asburgo|Massimiliano]] del titolo di [[re dei Romani]], assicurandogli in questo modo la successione al trono imperiale: non è chiaro se l'elezione avvenne per iniziativa di Federico III, dei principi elettori o di Massimiliano stesso<ref>{{Cita|Wanders|pp. 5-9}}.</ref>. L'arcivescovo di Magonza, [[Bertold von Henneberg-Römhild|Bertold von Henneberg]], era un sostenitore di Massimiliano e svolse un ruolo cruciale, mentre il re di Boemia, [[Ladislao II di Boemia|Ladislao II]], fu escluso dal processo elettorale in quanto alleato di Mattia Corvino<ref>{{Cita|Wanders|pp. 12-14}}.</ref>.
 
== Principi elettori ==
2 856 757

contributi