Phanes: differenze tra le versioni

35 byte aggiunti ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Phanes fu il primo re dell'universo, finché, disinteressato al dominio (perché era già "tutto"), passò lo scettro a sua figlia [[Notte (mitologia)|Nyx]] (la Notte), che a sua volta lo cedette a [[Urano (mitologia)|Urano]]<ref name=Calasso /><ref name=Chambers />.
 
Un mito ricorrente è che Zeus dovette inghiottire Phanes per acquisirne il potere cosmico e diventare definitivamente il nuovo re dell'universo, pertanto è talvolta associato a [[Meti (Oceanina)|Metis]]<ref>{{cita web |titolo=Phanes |url=http://www.theoi.com/Protogenos/Phanes.html |editore= The Theoi Project |lingua=en |accesso 16 novembre 2014}}</ref>. Quale potenza creatrice e dio primigenio, dalle ali d'oro, veniva anche equiparato ad [[Eros]]. Si rivelò al cosmo grazie alla splendore della luce, strettamente legato al dio Etere, che emanava (da cui deriva il suo nome) con le sembianze di un bel giovane, con quattro occhi, e dalle ali d'oro, sebbene normalmente si celasse agli dei stessi, invisibile o standosene ai limiti del creato. Talvolta, richiamando il mito orfico della generazione dell'uovo cosmico, veniva rappresentato avvolto da spire di serpente e con tre teste (ariete, toro e leone) o più di animali che emergevano dal suo busto<ref name="Chambers" />.
 
== Note ==
Utente anonimo