Differenze tra le versioni di "Ponte San Michele"

nome capitolo "futuro" ormai passato, sposto e modifico + fonti
(nome capitolo "futuro" ormai passato, sposto e modifico + fonti)
 
Il [[29 marzo]] [[2019]] il ponte è stato riaperto a pedoni e biciclette, e sono stati attivati collegamenti mediante autobus navetta tra le estremità del viadotto e le stazioni di Paderno e Calusco, che consentono ai viaggiatori di transitare sul ponte a piedi. L'[[8 novembre]] [[2019]] è avvenuta la riapertura anche al traffico automobilistico del viadotto, con l'attivazione di un nuovo servizio automobilistico tra Paderno e Calusco attraverso di esso (mentre il collegamento via Brivio viene mantenuto invariato).
 
==Manutenzione Straordinaria==
All'inizio degli [[anni 1990|anni novanta]] si ipotizzò di chiudere il ponte, ormai centenario, strutturalmente obsoleto e inadeguato al traffico che vi transitava, affiancandovi una nuova struttura in cemento a singola campata, per una spesa prevista di 42 miliardi di lire italiane dell'epoca. Tale progetto non ebbe tuttavia seguito. Il ponte, per via della sua altezza e della conformazione delle barriere, è stato spesso teatro di [[suicidio|suicidi]], con 15 atti simili compiuti tra il 2004 e il 2005: si è pertanto ipotizzato di migliorare le ringhiere e le protezioni al fine di prevenire tali situazioni<ref>{{cita news|url=http://archiviostorico.corriere.it/2005/luglio/23/Una_barriera_anti_suicidio_sul_co_7_050723032.shtml|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20130617170510/http://archiviostorico.corriere.it/2005/luglio/23/Una_barriera_anti_suicidio_sul_co_7_050723032.shtml|titolo=Una barriera anti suicidio sul ponte dei disperati|autore=Angelo Panzeri|pubblicazione=[[Corriere della Sera]]|giorno=23|mese=7|anno=2005|accesso=25 maggio 2012|urlmorto=sì|dataarchivio=17 giugno 2013}}</ref>. Dal 5 dicembre 2014 i camminamenti pedonali a lato della sede stradale, usurati e pericolanti, sono chiusi da reti metalliche e interdetti al passaggio, e ne è prevista la ristrutturazione e la riapertura nell'ambito dei lavori condotti a partire dal 2018.
 
Un nuovo intervento di riqualificazione, per una spesa complessiva di 25 milioni di euro, è stato annunciato alla fine del 2015. Esso dovrebbe permettere il transito ferroviario a velocità più elevata, la messa in sicurezza e riapertura dei passaggi pedonali e un'azione di manutenzione globale della struttura.<ref>{{cita news|url=http://www.ecodibergamo.it/stories/isola/ponte-di-paderno-ce-il-progettoma-servono-3-anni-e-25-milioni_1157060_11/|titolo=Ponte di Paderno, c’è il progetto Ma servono 3 anni e 25 milioni|autore=Antonio Misiani|pubblicazione=[[L'Eco di Bergamo]]|giorno=17|mese=12|anno=2015|accesso=12 maggio 2016}}</ref>. Il 20 giugno 2016, la [[Regione Lombardia]] stanzia 1,6 milioni di euro, per lavori di ristrutturazione ai fini di miglioramento della viabilità stradale e ferroviaria, che si andranno ad aggiungere ad un fondo di 20 milioni di euro stanziati da [[RFI]] per la viabilità ferroviaria<ref>{{Cita web|url=http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioAvviso/scopri-la-lombardia/territorio-e-popolazione/infrastrutture-e-mobilita/lavori-in-corso/ponte-san-michele-paderno-d-adda|titolo=Riqualificazione del ponte|autore=Regione Lombardia|sito=http://www.regione.lombardia.it|data=25 settembre 2017|accesso=13 aprile 2018}}</ref><ref>{{Cita web|url=https://www.lecconotizie.com/attualita/ponte-di-paderno-21-milioni-di-euro-per-la-sistemazione-lavori-da-gennaio-2018-400365/|titolo=Ponte di Paderno: 21 milioni di euro per la sistemazione. Lavori da gennaio 2018 {{!}} Lecconotizie: IL quotidiano on line della città di Lecco|sito=www.lecconotizie.com|lingua=it-IT|accesso=2018-03-25}}</ref>. Uno degli obiettivi del progetto di ristrutturazione è innalzare il limite massimo di velocità dei treni a 75 km/h, a fronte degli attuali 15 km/h<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|cognome=D.D.S.|url=https://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/paderno-lavori-1.3717440|titolo=Paderno d'Adda, lavori per il ponte San Michele ancora fermi/ VIDEO - Il Giorno|pubblicazione=Il Giorno|data=2018-02-11|accesso=2018-03-25}}</ref>.
 
A seguito di parametri anomali riscontrati la sera del 14 settembre 2018, è stata decisa la chiusura improvvisa e a tempo indeterminato del ponte, con effetto dalla mezzanotte. Il ponte è stato riaperto il 29 marzo 2019 al traffico ciclopedonale e l'8 novembre 2019 per il transito delle automobili<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|url=https://www.mbnews.it/2019/11/ponte-paderno-ponte-san-michele-apertura/|titolo=Ponte di Paderno d’Adda: oggi riapre al traffico veicolare|pubblicazione=mbnews|data=2019-11-08|accesso=2019-11-25}}</ref>, mentre per il ripristino del passaggio dei treni si dovrà attendere l'autunno 2020<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|url=http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/attualita/2019/11/08/infrastrutture-rfi-riapre-ponte-san-michele-a-traffico-auto_280d9014-0609-4ad8-8fcd-8c2086dddf88.html|titolo=Rfi riapre ponte San Michele a traffico auto|pubblicazione=Ansa|data=2019-11-08|accesso=2019-11-25}}</ref>.
 
==Viabilità==
 
La linea ferroviaria del livello inferiore è a binario unico ed elettrificata a 3000 [[Volt|V]] in [[corrente continua]], e il ponte, prima della chiusura del 2018, veniva attraversato dai treni con riduzione di velocità a 15&nbsp;km/h per via delle caratteristiche della struttura<ref>{{cita web|url=https://donet.rfi.it/RFIPlatform/viewDocumentWebById.do?docId={AC8F3E28-A3F4-473A-9E98-E340C0D29A19}&docType=FL|titolo=RFI - Fascicolo linea 28 / Seregno-Bergamo|accesso=2 maggio 2016}}</ref>.
 
==Futuro==
All'inizio degli [[anni 1990|anni novanta]] si ipotizzò di chiudere il ponte, ormai centenario, strutturalmente obsoleto e inadeguato al traffico che vi transitava, affiancandovi una nuova struttura in cemento a singola campata, per una spesa prevista di 42 miliardi di lire italiane dell'epoca. Tale progetto non ebbe tuttavia seguito. Il ponte, per via della sua altezza e della conformazione delle barriere, è stato spesso teatro di [[suicidio|suicidi]], con 15 atti simili compiuti tra il 2004 e il 2005: si è pertanto ipotizzato di migliorare le ringhiere e le protezioni al fine di prevenire tali situazioni<ref>{{cita news|url=http://archiviostorico.corriere.it/2005/luglio/23/Una_barriera_anti_suicidio_sul_co_7_050723032.shtml|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20130617170510/http://archiviostorico.corriere.it/2005/luglio/23/Una_barriera_anti_suicidio_sul_co_7_050723032.shtml|titolo=Una barriera anti suicidio sul ponte dei disperati|autore=Angelo Panzeri|pubblicazione=[[Corriere della Sera]]|giorno=23|mese=7|anno=2005|accesso=25 maggio 2012|urlmorto=sì|dataarchivio=17 giugno 2013}}</ref>. Dal 5 dicembre 2014 i camminamenti pedonali a lato della sede stradale, usurati e pericolanti, sono chiusi da reti metalliche e interdetti al passaggio, e ne è prevista la ristrutturazione e la riapertura nell'ambito dei lavori condotti a partire dal 2018.
 
Un nuovo intervento di riqualificazione, per una spesa complessiva di 25 milioni di euro, è stato annunciato alla fine del 2015. Esso dovrebbe permettere il transito ferroviario a velocità più elevata, la messa in sicurezza e riapertura dei passaggi pedonali e un'azione di manutenzione globale della struttura.<ref>{{cita news|url=http://www.ecodibergamo.it/stories/isola/ponte-di-paderno-ce-il-progettoma-servono-3-anni-e-25-milioni_1157060_11/|titolo=Ponte di Paderno, c’è il progetto Ma servono 3 anni e 25 milioni|autore=Antonio Misiani|pubblicazione=[[L'Eco di Bergamo]]|giorno=17|mese=12|anno=2015|accesso=12 maggio 2016}}</ref>. Il 20 giugno 2016, la [[Regione Lombardia]] stanzia 1,6 milioni di euro, per lavori di ristrutturazione ai fini di miglioramento della viabilità stradale e ferroviaria, che si andranno ad aggiungere ad un fondo di 20 milioni di euro stanziati da [[RFI]] per la viabilità ferroviaria<ref>{{Cita web|url=http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioAvviso/scopri-la-lombardia/territorio-e-popolazione/infrastrutture-e-mobilita/lavori-in-corso/ponte-san-michele-paderno-d-adda|titolo=Riqualificazione del ponte|autore=Regione Lombardia|sito=http://www.regione.lombardia.it|data=25 settembre 2017|accesso=13 aprile 2018}}</ref><ref>{{Cita web|url=https://www.lecconotizie.com/attualita/ponte-di-paderno-21-milioni-di-euro-per-la-sistemazione-lavori-da-gennaio-2018-400365/|titolo=Ponte di Paderno: 21 milioni di euro per la sistemazione. Lavori da gennaio 2018 {{!}} Lecconotizie: IL quotidiano on line della città di Lecco|sito=www.lecconotizie.com|lingua=it-IT|accesso=2018-03-25}}</ref>. Uno degli obiettivi del progetto di ristrutturazione è innalzare il limite massimo di velocità dei treni a 75 km/h, a fronte degli attuali 15 km/h<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|cognome=D.D.S.|url=https://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/paderno-lavori-1.3717440|titolo=Paderno d'Adda, lavori per il ponte San Michele ancora fermi/ VIDEO - Il Giorno|pubblicazione=Il Giorno|data=2018-02-11|accesso=2018-03-25}}</ref>.
 
A seguito di parametri anomali riscontrati la sera del 14 settembre 2018, è stata decisa la chiusura improvvisa e a tempo indeterminato del ponte, con effetto dalla mezzanotte. Il ponte è stato riaperto il 29 marzo 2019 al traffico ciclopedonale e l'8 novembre 2019 per il transito delle automobili<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|url=https://www.mbnews.it/2019/11/ponte-paderno-ponte-san-michele-apertura/|titolo=Ponte di Paderno d’Adda: oggi riapre al traffico veicolare|pubblicazione=mbnews|data=2019-11-08|accesso=2019-11-25}}</ref>, mentre per il ripristino del passaggio dei treni si dovrà attendere l'autunno 2020<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|url=http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/attualita/2019/11/08/infrastrutture-rfi-riapre-ponte-san-michele-a-traffico-auto_280d9014-0609-4ad8-8fcd-8c2086dddf88.html|titolo=Rfi riapre ponte San Michele a traffico auto|pubblicazione=Ansa|data=2019-11-08|accesso=2019-11-25}}</ref>.
 
== Candidatura a bene dell'umanità ==