Differenze tra le versioni di "Storia degli Emirati Arabi Uniti"

m
In parte riscritto, in parte corretto usando i riferimenti di en.wiki
m (In parte riscritto, in parte corretto usando i riferimenti di en.wiki)
 
Nel [[637]], [[Ras al-Khaimah|Julfar]] (oggi Ras al-Khaimah) fu utilizzata come base militare per la conquista dell'[[Iran]].
 
Questo territorio fu reso famoso per essere abitato da molti [[Compagno (Islam)|compagni]] del profeta [[Maometto]].
 
== Il controllo portoghese ==
{{vedi anche|Impero Portoghese}}
L'espansione portoghese nell'[[Oceano Indiano]] arrivò sulle Coste del Golfo Persico nei primi anni del [[XV secolo]] grazie all'esploratore [[Vasco da Gama]], aiutato da [[Ahmad Ibn Majid]]. I portoghesi controllarono l'area per 150 anni durante i quali hannocostruirono conquistatoinsediamenti glilungo altrila abitanticosta dellaper penisolaproteggere arabicala propria area di influenza.
 
== Il dominio ottomano e britannico ==
 
== L'ascesa e la caduta dell'industria delle perle ==
[[File:Sea necklace.jpg|upright|thumb|Il commercio delle perle fu un'importante fonte di guadagno per gli Emirati.]]Nel corso dei secoli XIX e XX, l'industria delle perle prosperò, fornendo sia reddito e che occupazione allaalle gentepopolazioni del Golfo Persico e cominciò a diventare una buona fonte di guadagno per la popolazione locale. La [[prima guerra mondiale]] ha avuto un forte impatto sulla pesca delle perle, ma fu la [[Crisi del 1929|depressione economica]] della fine degli anni '20 e dei primi anni '30, insieme all'invenzione giapponese della coltura delle perle, a distruggerecompromettere il settore. L'industria si arrestò poco dopo la [[seconda guerra mondiale]], quando il governo indiano impose una pesante tassazione sulle perle importate dagli Stati arabi del Golfo Persico. Il declino della pesca delle perle trascinò l'economia del Golfo Persico in un'epoca molto difficile, con poche possibilità di costruire qualsiasi infrastruttura.
 
== L'inizio dell'era del petrolio ==
All'inizioLe delprime trivellazioni esplorative iniziarono intorno al [[1930]],. laSolo primanel compagnia[[1962]] petroliferafu esportòesportato il primo carico di greggio, proveniente da [[Abu Dhabi]] nel(dove [[1962]]si trova (il 90% delle riserve petrolifere è ad Abu Dhabi). I ricavi del petrolio aumentarono nel corso del tempo e grazie ai suoi proventi il Sovrano di Abu Dhabi, lo sceicco [[Zayed bin Sultan Al Nahyan]], intraprese un massiccio programma di costruzione di scuole, abitazioni, ospedali e strade. Quando anche [[Dubai]] avviò le esportazioni di petrolio nel [[1969]], lo sceicco [[Rashid bin Saeed Al Maktoum]], sovrano di Dubai, utilizzò i proventi del petrolio per migliorare la qualità della vita del suo popolo. Anche a Sharjah e ad Ras al-Khaimah sono presenti piccole quantità di idrocarburi. Si stima siano presenti riserve per più di 100 anni
 
== Le controversie di confine ==
[[File:Ae-map.png|upright=0.7|left|thumb|I confini "incerti" degli EAU.]]Nel [[1955]], il Regno Unito si schierò con Abu Dhabi in contrasto con l'[[Oman]] per i confini a sud. Un accordo del [[1974]] tra Abu Dhabi e l'[[Arabia Saudita]] avrebbe risolto la controversia del confine Emirato-saudita tuttavia, l'accordo deve ancora essere ratificato dal Governo degli Emirati Arabi Uniti e non viene riconosciuto dal governo saudita.
 
Un accordo del [[1974]] tra Abu Dhabi e l'[[Arabia Saudita]] pose le basi per risolvere la controversia del confine saudita-emiratino. Tale accordo, tuttavia, deve ancora essere ratificato. Il confine con l'Oman rimane ufficialmente non regolato, ma i due governi hanno convenuto di delineare il confine nel maggio [[1999]]. Il trattato fu firmato e ratificatoconfine con l'Oman nel [[2003]] ma ancora non èé stato pubblicatoinvece aratificato distanzanel di anni[[2008]].
 
L'[[Iran]] e gli Emirati Arabi Uniti si disputano le [[isole Tunb]] e l'isola di [[Abu Musa]], che l'Iran di fatto comunque occupa fin dall'[[età pahlavide]].
23 248

contributi