Glutatione: differenze tra le versioni

Nei soggetti [[favismo|favici]] l'assenza dell'[[enzima]] [[glucosio-6-fosfato deidrogenasi]] (G6PD) porta a una minore produzione di NADPH; le [[Vicia faba|fave]] contengono sostanze ossidanti che portano in queste persone all'[[emolisi]], in quanto il glutatione non possiede abbastanza potere riducente da poter contrastare il danno ossidativo di tali sostanze. Inoltre svolge un'azione benefica contro l'invecchiamento cellulare.
 
''NB. il soggetto favico presenta un'alterazione dell'enzima G6PDH, non una completa assenza dell'enzima; in condizioni normali senza stress o assunzione di prodotti a base di Dicia Fabae l'individuo sta bene e conduce una vita normale. Successivamente all'assunzione di fave l'individuo ha una reazione che non è tenuta sotto controllo dal G6PDH poiché poco funzionante rispetto ad un individuo WildeWild-tipetype. ciòCiò provoca che una minor quantità di NADPH prodotto e si ha l'emolisi dei globuli rossi.''
 
Nb2''NB2''. possedere il difetto dell'enzima G6PDH non determina direttamente il favismo ma quest'ultimo è una condizione che può essere presente solo nei soggetti affetti da difetti di G6PDH.
 
In medicina, il GSH viene usato come antidoto diretto e "veloce" nell'avvelenamento da [[paracetamolo]] (conosciuto anche come acetaminofene). Questa molecola è un analgesico ed anti-febbrile il cui principale metabolismo avviene a livello del fegato. Quando in eccesso, il paracetamolo ossida il glutatione secondo la reazione:
Utente anonimo