Amplificatore: differenze tra le versioni

m
→‎Blocco amplificatore: Corretta definizione
(→‎Descrizione: + {{Chiarire}} Anche se il senso della frase può risultare comprensibile, con qualche difficoltà, a chi padroneggia l'argomento, deve essere necessariamente riformulata. Non si comprende ad esempio se la citata "fonte esterna" non è una fonte di energia, che cos'altro potrebbe essere.)
m (→‎Blocco amplificatore: Corretta definizione)
 
=== Blocco amplificatore ===
Nella progettazione di apparecchiature elettroniche complesse, costituite da molteplici funzioni circuitali interagenti fra di loro (pensiamo ad un [[oscilloscopio]] o ad un [[hard disk]]), il costruttore, per agevolarne il progetto, l'ingegnerizzazione ed i successivi interventi di manutenzione, usa suddividere l'intero [[schema elettrico]] dell'apparecchio in blocchi distinti fra di loro, ognuno preposto a svolgere una precisa funzione. Fra questi, possono esserci uno o più circuiti di amplificazione ognuno dei quali, nella documentazione tecnica fornita dal costruttore, sarà denominatoidentificato ''Bloccosecondo amplificatorela A-B-Cfunzione ecc...''svolta.
 
Un esempio di apparecchio complesso contenente più circuiti amplificatori è l'obsoleto [[televisore]] a [[tubo catodico]]; uno di questi serve ad amplificare il debole segnale proveniente dall'antenna, un secondo serve ad amplificare il segnale audio necessario per gli altoparlanti, un terzo serve ad amplificare il segnale costituente l'immagine, prima di essere inviata alle bobine di deflessione poste sul collo del tubo catodico. Sono circuiti che funzionano con tensioni, correnti e frequenze diverse, ma sono tutti circuiti amplificatori.