Differenze tra le versioni di "Supplente"

1 byte aggiunto ,  2 mesi fa
(Localismi)
#per brevi periodi, su un posto per il quale il titolare è assente solo momentaneamente (''supplenza temporanea'' o ''breve'').
 
Le normativa che regolano la costituzione di graduatorie, le modalità di assegnazione delle supplenze e le tempistiche, sono regolate annualmente da appositi [[Decreto ministeriale|decreti ministeriali]] ([[Regioni d'Italia|regionali]] oppure [[Comuni d'Italia|comunali]]). A livello nazinalenazionale, un regolamento è stato emanato col D.M. n. 131 del 13 giugno 2007.
 
Per le scuole statali vi sono diversi tipi di graduatorie, attraverso cui si accede alle supplenze (per esempio, brevi o annuali). I docenti, la cui eventuale nomina spetta all'autorità competente, sono divisi per ordine scolastico ([[scuola dell'infanzia]], [[Scuola primaria|primaria]], [[Scuola secondaria di primo grado|media]], [[Scuola secondaria di secondo grado|superiore]]) e [[Disciplina (didattica)|disciplina]] (per esempio [[matematica]], [[geografia]], [[storia]]).<ref>Il suddetto tipo di graduatoria è detto "classe di concorso".</ref> Viene nominato dall'[[Ufficio scolastico regionale|USR]] (in precedenza noto come "ambito territoriale", "Ufficio scolastico provinciale", "Centro servizi amministrativi" e [[Provveditore#Provveditorato agli studi|provveditorato agli studi]]) oppure dal [[dirigente scolastico]]; nella [[scuola privata]], le modalità di assunzione sono invece gestite dalla direzione della stessa.