Differenze tra le versioni di "Rocco Tanica"

 
== Musica ==
===Negli Elio e le Storie Tese===
Oltre all'attività principale di tastierista con [[Elio e le Storie Tese]], a cui si è unito ufficialmente nel [[1982]], Tanica ha collaborato anche con diversi altri musicisti come: i [[Righeira]], nelle hit ''[[L'estate sta finendo (singolo)|L'estate sta finendo]]'' e ''Innamoratissimo'' (del quale è autore della musica con i [[Fratelli La Bionda]]); [[Massimo Ranieri]], per cui ha curato anche l'arrangiamento e suonato l'introduzione al pianoforte di ''[[Perdere l'amore]]''; ma anche [[Roberto Vecchioni]], [[Claudio Baglioni]], [[Ricchi e Poveri]], [[Sergio Caputo]], [[Stefano Nosei]], [[Max Pezzali]], [[The Kolors]], [[Claudio Bisio]] e [[Paola Cortellesi]].
Rocco Tanica si unisce ufficialmente al gruppo di Elio nel [[1982]], rimanendo ufficialmente parte della formazione fino allo scioglimento del [[2018]]. Assieme ad Elio, è coautore di gran parte delle canzoni del gruppo presenti nei dischi ''[[Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu]]'' ([[1989]]), ''[[Italyan, Rum Casusu Çiktı]]'' ([[1992]]) ed ''[[Esco dal mio corpo e ho molta paura]]'' ([[1993]]), nonché dei numerosi brani presentati nei primi concerti degli Anni Ottanta e rimasti inediti. È inoltre unico autore dei brani ''Luigi il pugilista'' ([[2013]]), ''Amore amorissimo'' (2013) e ''Il circo discutibile'' ([[2018]]).
===Altre collaborazioni===
Oltre all'attività principale di tastierista con [[Elio e le Storie Tese]], a cui si è unito ufficialmente nel [[1982]], Tanica ha collaborato anche con diversi altri musicisti come: i [[Righeira]], nelle hit ''[[L'estate sta finendo (singolo)|L'estate sta finendo]]'' e ''Innamoratissimo'' (del quale è autore della musica con i [[Fratelli La Bionda]]); [[Massimo Ranieri]], per cui ha curato anche l'arrangiamento e suonato l'introduzione al pianoforte di ''[[Perdere l'amore]]''; ma anche [[Roberto Vecchioni]], [[Claudio Baglioni]], [[Ricchi e Poveri]], [[Sergio Caputo]], [[Stefano Nosei]], [[Max Pezzali]], [[The Kolors]], [[Claudio Bisio]] e [[Paola Cortellesi]].
 
Nel [[1990]] collabora con [[Fabrizio De André]] come musicista (suonando le tastiere, il pianoforte e l'armonium) e co-arrangiatore nel disco ''[[Le nuvole (album)|Le nuvole]]'' e componendo lo strumentale "bandistico" di [[Don Raffaè]] (che tuttavia non lo vede accreditato fra gli autori). Nel [[1996]], per [[Claudio Baglioni]], ha arrangiato gli archi nel brano ''Male di me'', contenuto nell'[[album discografico|album]] ''[[Io sono qui]]''. Nel [[2003]] partecipa come ospite del Cd degli [[Ossi Duri]] ''X'', omaggio a [[Frank Zappa]], per il decennale della sua morte, dove inframmezza i brani con "sproloqui" insieme a Claudio Bisio. Nello stesso anno collabora con [[Enzo Jannacci]] nell’album [[L’uomo a metà]]. Nel [[2005]] partecipa all'album ''L'ultimo dei miei cani'' degli Ossi Duri, dove suona nei brani ''La fonte dell'odore'' e ''Siga fecca''.
Utente anonimo