Differenze tra le versioni di "Cesio Basso"

m
Errori di Lint: Tag non chiusi
m (Fix ridondanza)
m (Errori di Lint: Tag non chiusi)
Probabilmente i ''versus lyrici'' di Basso coprivano più libri, visto che Prisciano cita l'unico verso rimastoci da un secondo libro<ref>Prisciano, ''Grammatica'', II p. 527, 17 Keil: ''Calliope princeps sapienti psallerat ore''.</ref>.
 
Cesio Basso è anche identificato con l'autore di un trattato ''De Metris'' di cui esistono notevoli frammenti, probabilmente di un'edizione abbreviata <ref>''Grammatici Latini'', ed. A. Mazzarino, Leipzig, Teubner, 1955, vol. 6, pp. 133-155.</ref>.
 
Probabilmente il lavoro era originariamente in versi e successivamente venne rifatto in prosa per essere usato come un manuale. Un resoconto di alcuni dei metri di Orazio<ref>In Keil, ''Grammatici Latini'', vol. 6, pp. 305,3-306,27.</ref>, che porta il titolo ''Ars Caesii Bassi de Metris'' è spurio, così come un ''De pedibus et de compositionibus''<ref>In Keil, ''Grammatici Latini'', vol. 6, pp. 307-312.</ref>.
92 261

contributi