Differenze tra le versioni di "Architettura romana"

m
Annullate le modifiche di 84.33.123.43 (discussione), riportata alla versione precedente di Botcrux
m (Annullate le modifiche di 84.33.123.43 (discussione), riportata alla versione precedente di Botcrux)
Etichetta: Rollback
La conquista dei vasti territori che fecero parte dell'[[Impero romano|Impero]] poneva un problema di uniformazione delle diverse tradizioni e culture: un importante indice di [[romanizzazione (storia)|romanizzazione]] fu rappresentato dalla realizzazione di edifici che rispecchiavano i modi applicati a [[Roma]], sia dal punto di vista planimetrico e strutturale sia dal punto di vista decorativo. I modelli delle [[Foro (architettura)|piazze forensi]], con i loro porticati e le [[basiliche civili]], dei [[Tempio|templi]], delle [[Terme romane|terme]], dei luoghi per spettacolo come [[Teatro (architettura)|teatri]], [[Circo (edificio)|circhi]] e [[Anfiteatro|anfiteatri]], si diffondono in tutte le città dell'Impero. Tra i più celebri anfiteatri naturalmente c'è l'Anfiteatro Flavio di Roma, noto con il nome di [[Colosseo]], ma sono da ricordare anche le [[Arena di Verona|arene di Verona]] e [[Arena di Pola|di Pola]].
 
Tra gli edifici termali si ricordino almeno le [[Terme di Caracalla]] e quelle di [[Terme di Diocleziano|Diocleziano]] a Roma. La potenza di Roma si manifesta sia con le grandi opere pubbliche di carattraticarattere utilitario (anche [[Acquedotto romano|acquedotti]], [[Ponte|ponti]] e strade), sia con lo splendore dei monumenti, riccamente rivestiti di [[Marmo (storia)|marmo]] e decorati con sculture e opere d'arte che celebrano la grandezza dei costruttori. Monumenti particolarmente caratteristici dell'architettura romana sono gli [[archi di trionfo]]; tra quelli più celebri e meglio conservati sono da ricordare l'[[arco di Settimio Severo]], di [[Arco di Tito|Tito]] e di [[Arco di Costantino|Costantino]] a Roma, e i due archi dedicati a [[Traiano]] ad [[Ancona]] e a [[Benevento]].
 
== Note ==
133 763

contributi