Differenze tra le versioni di "Santa Elisabetta (1782)"

m
Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori)
|Sistemi_difensivi =
|Artiglieria=Alla costruzione<br />
*40 cannoni
|Corazzatura =
|Mezzi_aerei =
 
==Storia==
Nel [[1700]] venne eletto [[Gran maestro dell'Ordine di Malta]] [[Ramon Perellos y Roccaful]] che, tra i suoi primi atti, decise di potenziare la marina dell'Ordine tramite la costituzione di un 'apposita squadra di [[vascello|vascelli di linea]].<ref name=F6p71>{{Cita|Frasca 2016|p. 71}}.</ref> Tali navi si erano oramai diffuse in tutte le marine europee, e erano state adottate alche da quella dell'[[Impero ottomano]]. Il 17 gennaio [[1701]] Perellos ottenne l'approvazione del Consiglio dell'Ordine, cui seguì il 15 aprile quella di [[papa]] [[Clemente XII]] tramite l'apposita bolla ''Ad futurum rei memoriam alias pro parte''.<ref name=F6p71>{{Cita|Frasca 2016|p. 71}}.</ref> Nacque così la squadra vascelli di linea dell'[[Ordine dei Cavalieri di Malta]].<ref name=F6p71/>
 
Nel [[1779]] tale squadra era ridotta a tre unità, e quindi fu varato un piano di potenziamento che permise l'acquisizione di due fregate, si trattava della ''Santa Elisabetta'' da 40 cannoni, e della ''Santa Maria'' da 36 cannoni. La fregata ''Santa Elisabetta'' venne impostata presso il [[cantiere navale]] di [[La Valetta]] nel [[1781]], e varata l'anno successivo. Entrata in servizio nella marina maltese nel [[1783]], insieme alla ''Santa Maria'' venne utilizzata per operazioni contro i corsari barbareschi fino al [[1798]]. In quello stesso anno [[Napoleone Bonaparte]] diretto a conquistare l'[[Egitto]] al comando di un forte corpo di spedizione trasportato da una altrettanto imponente squadra navale al comando del [[viceammiraglio]] [[François-Paul Brueys D'Aigalliers]] si impadronì di Malta, [[Campagna del Mediterraneo del 1798|assoggettandola alla dominazione francese]], e dichiarando decaduta la sovranità dei cavalieri gerosolimitani. Le forze francesi si impadronirono di due navi di linea da 64 cannoni, i [[vascello|vascelli]] ''[[San Giovanni (1798)|San Giovanni]]'' e ''[[San Zacharia (1765)|San Zacharia]]'', e di tre fregate, la ''Santa Elisabetta'' (40 cannoni), ''[[Santa Maria del Pilar (1764)|Santa Maria del Pilar]]'' (40 cannoni), e ''Santa Maria'' (36 cannoni).<ref name="as">{{Cita|Three Decks||as}}.</ref>
2 810 634

contributi