Differenze tra le versioni di "Istituto tecnico"

testo proveniente da istituto tecnico economico
(testo proveniente da istituto tecnico economico)
(testo proveniente da istituto tecnico economico)
 
L''''istituto tecnico''' è un percorso [[Scuola|scolastico]] [[Scuola secondaria di secondo grado in Italia|superiore]] [[italia]]no al quale lo [[studente]] può iscriversi dopo aver conseguito la [[Scuola secondaria di primo grado in Italia|licenza media]].<ref>{{cita web|url=https://www.studenti.it/istituti-tecnici-superiori.html|titolo=Istituti Tecnici Superiori: cosa sono e come funzionano gli ITS|data=18 luglio 2018}}</ref>
 
== Storia ==
La prima traccia ufficiale si ha nella [[legge]] 14 luglio 1912, n. 854, art. 3, dove si parlava però di scuole di 3/a grado di carattere industriale: {{citazione|Ai licenziati delle rr. scuole di 3/a grado di carattere industriale è rilasciato il diploma di perito industriale; a quelli delle rr. scuole commerciali di 3/a grado il diploma di perito commerciale.<br>La licenza delle rr. scuole industriali o commerciali di 3/a grado è, rispettivamente, titolo per la iscrizione all'albo dei periti tecnici ed in quello dei periti commerciali compilato dai tribunali.}}
 
Formalmente vennero istituiti come istituti tecnici regi disciplinati con il regio decreto n.1054 del 6 maggio 1923. Comunque anche prima del regio decreto in Italia il primo istituto tecnico di cui si ha notizia storica certa è l'[[Istituto Tecnico Industriale Statale|istituto tecnico industriale statale]] G e M. Montani di [[Fermo]], fondato nel 1854. Seguiva poi il sito industriale di [[Terni]], in cui nel 1860 veniva fondato il regio istituto tecnico industriale. La prima sperimentazione di istituto tecnico commerciale insieme alla sperimentazione di istituto informatico nacque nell'[[istituto tecnico commerciale]] Vincenzo Arangio Ruiz di [[Roma]], fondato nel 1973.
 
== Descrizione generale ==