Differenze tra le versioni di "Havelock Ellis"

m
→‎Eugenetica: fix errore Lint - Tag di chiusura mancante using AWB
(epoca)
m (→‎Eugenetica: fix errore Lint - Tag di chiusura mancante using AWB)
{{vedi anche|Storia dell'eugenetica}}
Ellis fu un sostenitore convinto dell'eugenetica. Operò come vicepresidente dell'"Eugenics Education Society" (oggi "Galton Institute") e scrisse copiosamente su questo argomento, tra l'altro, in ''The Task of Social Hygiene'':
{{citazione|"''Alla fine sembra evidente che in un sistema generale, privato o pubblico, in cui tutti i fatti personali, biologici e mentali, normali e morbosi, debbano essere sistematicamente registrati; ciò deve diventare inevitabile se vogliamo avere una vera guida verso coloro che sono i più adatti, o più inadatti a proseguire la gara della vita... L'uomo superficialmente solidale e simpatico dona una moneta al mendicante; l'uomo più profondamente solidale e simpatico costruisce per lui un istituto pubblico di carità (almshouse), per cui egli non ha più bisogno di pregare; ma forse il più radicalmente solidale e simpatico di tutti è colui che dispone che il mendicante non debba nascere.''"}}
 
Nei suoi primi scritti rusulta chiaro che Ellis fu d'accordo con la nozione di un sistema di gerarchie razziali e che le culture non occidentali venissero considerate come "razze inferiori"<ref>{{Cita pubblicazione|cognome=Crozier|nome=Ivan|data=1º giugno 2008|titolo=Havelock Ellis, eugenicist|rivista=Studies in History and Philosophy of Science Part C: Studies in History and Philosophy of Biological and Biomedical Sciences|serie=Eugenics, sex and the state|volume=39|numero=2|pp=189|doi=10.1016/j.shpsc.2008.03.002}}</ref>. Prima di parlare esplicitamente di argomenti eugenetici egli usò l'argomento della prevalenza dell'omosessualità presente in queste "razze inferiori" per indicare l'universalità del comportamento. Nel suo lavoro ''Sexual Inversions'', dove presentò numerosi casi di omosessualità in [[Gran Bretagna]], fu sempre molto attento a menzionare la razza del soggetto e la salute dell'"azione offerta" dalla persona, che comprendeva le condizioni neuropatiche e la salute dei genitori<ref name=":3" />.
859 966

contributi