Differenze tra le versioni di "Giovanni Benincasa"

nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
 
== Biografia ==
Dal 1984 al 1990 lavora presso Teleroma 56 sperimentando nuovi programmi.
Architetto di origini [[Siena|senesi]], poco si conosce sulla sua attività: lavorò insieme a [[Ferdinando Manlio]] alla costruzione del [[Palazzo Vicereale]] di [[Napoli]]<ref>{{Cita|Sapio|p. 17}}.</ref>.
 
 
Nello stesso periodo (1986) entra in Rai come programmista-regista nella prima edizione di "Unomattina ", condotta da Piero Badaloni ed Elisabetta Gardini.
 
 
Dopo Unomattina inizia a collaborare con Michele Guardì, con il quale lavorerà a due edizioni di Spot Italia, al programma pomeridianoBuona fortuna fino al serale Europa Europa, con il debutto di Fabrizio Frizzi.
 
 
 
Nel 1989 con Raffaella Carrà per il programma di Raidue Saranno famosi.
 
Responsabile casting del SE FOSSE su Raidue.
 
 
L'anno seguente rimane nel programma come consulente esterno: inizia una lunga collaborazione con Bibi Ballandi di cui diventa assistente per alcuni anni.
 
 
Nel 1991 apre l’ufficio di Ballandi a Roma.
 
 
Con Massimo Troisi inizia a scrivere "Giro di vite", un libro umoristico rimasto incompiuto.
 
 
Nel gennaio 1992 gira un numero zero: "Tiva la Tivù", di cui è conduttore e autore con Massimo Troisi, il quale presta al programma la sua "Voce fuori campo”.
 
 
Nel novembre del 1993 si trasferisce in Spagna, a Valencia, come direttore di produzione per la Europroducciones.
 
 
Nel 1994 è autore e regista di "MASSIMO ASCOLTO", con Massimo Lopez: dieci puntate su Raidue, riadattato dal numero pilota “Tiva la Tivù”: un programma improvvisamente orfano della sua "voce" più importante: Massimo Troisi.
 
 
Per Raiuno, sempre nel 1994, progetta e cura il programma di fine anno da Piazza Maggiore di Bologna, con Lucio Dalla, Paolo Bonolis e Alba Parietti.
 
 
A gennaio 1994 è curatore e capoprogetto su Raiuno per il programma Tu vuò fa' l'americano. Presentato da Renzo Arbore, segna il ritorno in televisione, dopo moltissimi anni, di Renato Carosone.
 
 
Nel 1995, con Lucio Dalla, è autore di Taxi su Raitre.
 
 
Dal 1995: autore di Carramba Che Sorpresa e Carramba Che Fortuna.
 
 
 
Nel 1997 è autore della prima edizione diFurore su Raidue
 
 
 
Nel 1998 il programma Gli esami non finiscono mai di cui è autore e regista, su Raitre.
 
 
Nel 1999/2000 scopre e lancia Teo Mammucari con il programma LIBERO, su Raidue.
 
 
Cura e scrive per la Mondadori, insieme a Fabio Di Iorio, un’antologia di scherzi telefonici con lo stesso titolo: LIBERO.
 
 
Nuova edizione di “LIBERO”, con Paola Cortellesi.
 
 
Luglio 2001: inizia a produrre programmi di propria ideazione.
 
 
Dicembre 2001. Scrive “Ti parlerò di te”, edito da Mondadori.
 
 
Nel 2003 con Mike Bongiorno per una serata evento intitolata “Una squadra per amico”, con tutta la squadra della Juventus: iniziativa benefica, in diretta su Raiuno, per l’ospedale Gaslini di Genova. Con Mike Bongiorno e Massimo Giletti.
 
 
Con Pietro Taricone registra il numero zero “STORICONE”: la Storia raccontata da Pietro.
 
 
 
 
2004: ritorno con LIBERO e Teo Mammucari su Raidue.
 
 
 
VIVA RADIO DUE con FIORELLO
 
 
 
2004-2005:  Address, L’Indirizzo. Numero zero con Angelo Pintus.
 
 
Conduce 30 puntate di Internet Cafè su Rai tre
 
 
A gennaio inventa e produce in seconda serata su Canale 5
 
“MIO FRATELLO È PAKISTANO”, con Teo Mammucari.
 
 
Stagione 2005-2006: collabora con Enrico Mentana e Davide Parenti nel debutto di MATRIX
 
 
Produce e realizza BARZ su Fox: 4 ore di barzellette, come una mini-fiction spalmata a filler sul palinsesto.
 
 
Giugno 2006: inventa e produce “Grimilde” per Italia Uno.
 
 
Dicembre 2006-Gennaio 2007: Libero con Max Giusti.
 
 
Inventa e produce [[Gianni Boncompagni|Bombay]] su LA7 con il ritorno in video di Gianni Boncompagni.
 
 
AQUARIUS, su GXT
 
 
PARLOMAT, numero pilota con la Gialappa’s
 
 
“Questo Sono Io”, con Gigi D’Alessio. Raiuno
 
 
Inventa e produce Alballoscuro, su La 7.
 
 
Non Sparate Sul Pianista, Raiuno, con Fabrizio Frizzi.
 
 
STANDING con Giampaolo MORELLI
 
STALK RADIO, striscia serale su SKYUNO.
 
 
2013: Inventa e lancia un’app. intitolata BIGNOMI.
 
Era scaricabile gratuitamente su tutti i cellulari e visibile su Youtube: pillole di Storia e di Italiano raccontate da Fiorello, Cortellesi, Mastandrea, Muccino, Verdone, Enzo Salvi, Niccolò Ammaniti, Elio, Gialappa’s, MicaelaRamazzotti, Alessandro Siani e molti altri.
 
 
2014/2015 ITALIA’S GOT TALENT su SKYUNO
 
 
FORUM DI ASSAGO con Angelo Pintus su Italia1
 
 
Quelli che il Calcio per tre edizioni 2014/2016
 
 
Dopofestival di Sanremo 2016 e 2017.
 
 
Rai dire Europei con la [[Gialappa's Band|Gialappa’s]]
 
 
Autore di due edizioni di EDICOLA FIORE con Fiorello, su Sky uno.
 
 
A Settembre 2019 esce il romanzo “ECCETERA ne ha di parole”, per Baldini-Castoldi.
 
 
2019: Battute?, striscia su Raidue.
 
 
Sta scrivendo L’Ultima Sigaretta.
 
<br />
== Note ==
<references />
11

contributi