Differenze tra le versioni di "Roberto Curti"

Wikilink troppo specifico
m
(Wikilink troppo specifico)
È stato tra i primi a tentare un'opera di sistematizzazione e problematizzazione del cinema di genere mondiale (secondo [[Alberto Pezzotta]] il primo ad avviare «un'indagine seria e ragionata»<ref>Alberto Pezzotta, [[Corriere della Sera]], 1/7/2006.</ref> sul [[Film poliziottesco|poliziottesco]]), con particolare riferimento alla produzione italiana degli anni sessanta e settanta e al cinema cosiddetto estremo, caratterizzato da dosi massicce di sesso e violenza, come il [[cannibal movie]], lo [[splatter]] e il [[film snuff]]. La sua opera è caratterizzata da un approccio multidisciplinare e dall'attenzione agli aspetti storici e sociologici relativi ai generi e filoni esaminati: secondo il critico [[Mauro Gervasini]] «Curti fa quello che va fatto: utilizza il cinema per parlare d'altro. Di noi, della società, del mondo e della storia».<ref>Mauro Gervasini, ''L'italia odia ancora?'', ''Film Tv'' n. 31, 6-12 agosto 2006.</ref>
 
Dal 2002 collabora a ''[[Il Mereghetti. Dizionario dei film]]''. Ha collaborato alle [[riviste di cinema|riviste]] ''[[Segnocinema]]'', ''Cinecritica'', e alla [[webzine]] canadese ''Offscreen''<ref>[http://www.offscreen.com/index.php/pages/sections/author/Roberto%20Curti/ Offscreen.com :: Browse articles by authors (Roberto Curti)<!-- Titolo generato automaticamente -->] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20120223002548/http://www.offscreen.com/index.php/pages/sections/author/Roberto%20Curti/|data=23 febbraio 2012}}</ref>. Dal 2000 scrive su ''[[Nocturno|Nocturno Cinema]],'' per cui ha curato speciali sul cinema fantastico spagnolo e sul regista [[Jesús Franco]]<ref>''Succubus. Guida al cinema di Jess Franco'', ''Nocturno Dossier'' allegato a ''Nocturno Cinema'' n. 60, Anno XII, luglio 2007, a cura di Roberto Curti con la collaborazione di Francesco Cesari; ''Succubus2. Guida al cinema di Jess Franco'', ''Nocturno Dossier'' allegato a ''Nocturno Cinema'' n. 61, Anno XII, agosto 2007, a cura di Roberto Curti e Francesco Cesari</ref>. A partire dal 2009 è redattore del mensile ''[[Blow Up (rivista)|Blow Up]]'' dove scrive di cinema, musica e letteratura, e cura una rubrica sul noir e il poliziesco. Assieme ad [[Alessio Di Rocco]] cura il blog ''[https://visioniproibite.wordpress.com/home/ Visioni proibite],'' dedicato ad approfondimenti sulla censura cinematografica.
 
Dal 2013 collabora con la casa editrice statunitense [[McFarland & Company|McFarland]], per cui ha pubblicato monografie sul cinema poliziesco italiano, sul cinema gotico italiano (in tre volumi), biografie critiche dei registi [[Tonino Valerii]] e [[Riccardo Freda]] e il volume ''Mavericks of Italian Cinema'', dedicato a otto figure particolari di cineasti italiani ([[Pier Carpi]], [[Alberto Cavallone]], [[Riccardo Ghione]], [[Giulio Questi]], [[Brunello Rondi]], [[Paolo Spinola (regista)|Paolo Spinola]], [[Augusto Tretti]], [[Nello Vegezzi]])
Utente anonimo