Differenze tra le versioni di "Sandro Pertini"

m
disambiguo
m (disambiguo)
Tornò a Genova, ma venne a sapere che Sogno aveva già trovato un motoscafo ed era partito con altre persone per la Corsica lasciandolo al suo destino. Pertini si trovò quindi abbandonato, in territorio occupato, con una condanna a morte pendente e, nella sua [[Liguria]], facilmente riconoscibile, con l'ordine di rientrare a Roma.
[[File:Via ghibellina 109, targa sandro pertini.JPG|thumb|left|Firenze, via Ghibellina 109. La targa ricorda che nella casa fu nascosto Sandro Pertini]]
Decise di riparare nuovamente a La Spezia per cercare comunque di raggiungere la capitale: riuscì ad ottenere, da un industriale che riforniva i tedeschi, un lasciapassare per raggiungere [[Prato (Italia)|Prato]], dopodiché da solo raggiunse [[Firenze]] a piedi.<ref name = Firenze/>
 
A [[Firenze]] si mise in contatto con il professore [[Gaetano Pieraccini]], nel suo studio di via Cavour, grazie al quale riuscì a trovare rifugio in via Ghibellina 109, presso la famiglia Bartoletti.