Differenze tra le versioni di "Joseph John Thomson"

m (Annullate le modifiche di 185.29.96.218 (discussione), riportata alla versione precedente di 151.56.99.15)
Etichetta: Rollback
Etichette: Modifica visuale Possibile modifica di prova o impropria
È noto per aver scoperto nel [[1897]] la [[Particella elementare|particella]] di [[carica elettrica|carica]] negativa: l'[[elettrone]].
 
== BiografiaCiao sono gesu cristo ==
Nato a Cheetham nei pressi di [[Manchester]], il 18 dicembre del [[1856]] da genitori [[Scozia|scozzesi]], Joseph James ed Emma Swindells, studiò [[ingegneria]] all'''Owens College'' (oggi parte dell'[[Università di Manchester]]), e al [[Trinity College (Cambridge)|Trinity College]] di [[Cambridge]]. Nel [[1884]] diventa ''Cavendish Professor'' in [[fisica]] all'[[Università di Cambridge]]. Quindi, nel [[1890]], sposa Rose Paget: dal loro matrimonio nasceranno due figli. Uno dei suoi studenti, [[Ernest Rutherford]], continuò in seguito il suo lavoro.
 
Influenzato dagli studi di [[James Clerk Maxwell|Maxwell]] e dalla scoperta dei [[raggi X]], egli dedusse che i [[Raggio catodico|raggi catodici]] fossero composti da particelle di carica negativa, che chiamò ''corpuscoli'', e che sono oggi noti come ''[[elettrone|elettroni]]''. In precedenza [[George Johnstone Stoney]] aveva presupposto l'elettrone come l'unità di carica in [[elettrochimica]], ma Thomson comprese subito che in realtà esso era una particella [[atomo|subatomica]], la prima ad essere scoperta. La sua scoperta gli portò una certa notorietà ([[1897]]) e gli consentì di vincere il [[Premio Nobel per la fisica|Nobel in fisica]] nel [[1906]]: per ironia della sorte il figlio [[George Paget Thomson]] ricevette alcuni anni più tardi ([[1937]]) lo stesso premio ma per aver dimostrato che l'elettrone è, di fatto, un'[[onda]] (vedi anche [[Dualismo onda-particella|dualità onda-corpuscolo]]).
 
Nel [[1912]] realizzò il primo [[spettrometria di massa|spettrometro di massa]] (allora chiamato ''parabola spettrografica''), uno strumento che consentiva di determinare il rapporto tra la [[massa (fisica)|massa]] e la carica degli [[ione|ioni]] e che da allora è diventato uno strumento molto utilizzato nella [[chimica]].
 
Prima dello scoppio della [[Prima guerra mondiale]], fece ancora un'altra grande scoperta: quella degli [[isotopo|isotopi]]. Nel [[1918]] diventa ''Master'' al Trinity College di Cambridge, dove resta fino alla sua morte, avvenuta in 30 agosto del [[1940]]. Il suo corpo è stato sepolto nell'[[Abbazia di Westminster]], accanto ad [[Isaac Newton]].
 
== Opere ==
* 1883. ''A Treatise on the Motion of Vortex Rings: An essay to which the Adams Prize was adjudged in 1882, in the University of Cambridge''. London: Macmillan and Co., pp. 146. Recent reprint: ISBN 0-543-95696-2.
* 1888. ''Applications of Dynamics to Physics and Chemistry''. London: Macmillan and Co., pp. 326. Recent reprint: ISBN 1-4021-8397-6.
* 1893. ''Notes on recent researches in electricity and magnetism: intended as a sequel to Professor Clerk-Maxwell's 'Treatise on Electricity and Magnetism'''. Oxford University Press, pp.xvi and 578. 1991, Cornell University Monograph: ISBN 1-4297-4053-1.
* 1921 (1895). ''Elements Of The Mathematical Theory Of Electricity And Magnetism''. London: Macmillan and Co. [http://books.google.com/books?hl=en&id=w9kEAAAAYAAJ&dq=elements+of+the+mathematical+theory+of+electricity+and+magnetism&printsec=frontcover&source=web&ots=Mw8GUkl4QZ&sig=x2NrouxSJUBEt2Il72Bkw3QBs38#PPP7,M1 Scan of 1895 edition.]
* (con J.H. Poynting). ''A Text book of Physics in Five Volumes: [https://ia341043.us.archive.org//load_djvu_applet.cgi?file=1/items/textbookofphysic01poynuoft/textbookofphysic01poynuoft.djvu Properties of Matter], [http://books.google.com/books?id=e74KAAAAIAAJ&pg=PA3&dq=J.J.+Thomson&source=gbs_selected_pages&cad=0_1#PPP6,M1 Sound], [https://www.archive.org/details/textbookofphysic00poynuoft Heat], Light, and [https://ia341240.us.archive.org//load_djvu_applet.cgi?file=2/items/textbookofphysi00poynuoft/textbookofphysi00poynuoft.djvu Magnetism & Electricity.]''
* J.J. Thomson (1897), [http://web.lemoyne.edu/~GIUNTA/thomson1897.html ''Cathode rays''], ''Philosophical Magazine'', 44, 293 — Discovery of the electron
* J.J. Thomson (1913), [http://web.lemoyne.edu/~giunta/canal.html ''Rays of positive electricity''], ''Proceedings of the Royal Society'', A 89, 1-20 — Discovery of neon isotopes
* J.J. Thomson, "[https://web.archive.org/web/20070909091657/http://dbhs.wvusd.k12.ca.us/webdocs/Chem-History/Thomson-Structure-Atom.html "On the Structure of the Atom]: an Investigation of the Stability and Periods of Oscillation of a number of Corpuscles arranged at equal intervals around the Circumference of a Circle; with Application of the Results to the Theory of Atomic Structure," ''Philosophical Magazine'' Series 6, Volume 7, Number 39, pp 237–265.
*[https://www.trin.cam.ac.uk/index.php?pageid=172 The Master of Trinity] (al Trinity College, Cambridge).
* J.J. Thomson, ''The Electron in Chemistry: Being Five Lectures Delivered at the Franklin Institute,'' Philadelphia (1923).
 
== Onorificenze ==
{{Onorificenze
|immagine=Order of Merit (Commonwealth realms) ribbon.png
|nome_onorificenza=Membro dell'Ordine al Merito del Regno Unito
|collegamento_onorificenza=Ordine al Merito del Regno Unito
|motivazione=
|data=15 marzo [[1912]]
}}
 
== Bibliografia ==
*Thomson, George Paget. (1964) ''J.J. Thomson: Discoverer of the Electron''. Great Britain: Thomas Nelson & Sons, Ltd.
* Navarro, Jaume, 2005, "[http://www.ingentaconnect.com/content/mksg/cnt/2005/00000047/00000004/art00001 Thomson on the Nature of Matter: Corpuscles and the Continuum,]" ''Centaurus'' 47(4): 259-82.
*Downard, Kevin, 2009. "J.J. Thomson Goes to America" J. Am. Soc. Mass Spectrom. 20(11): 1964-1973. [https://dx.doi.org/10.1016/j.jasms.2009.07.008]
* Dahl, Per F., "''Flash of the Cathode Rays: A History of J.J. Thomson's Electron''". Institute of Physics Publishing. June, 1997. ISBN 0-7503-0453-7
* Davis, Eward Arthur & Falconer, Isabel. ''J.J. Thomson and the Discovery of the Electron''. 1997. ISBN 978-0-7484-0696-8
 
==Voci correlate==
*[[Modello atomico di Thomson]]
*[[Problema di Thomson]]
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto}}
 
== Collegamenti esterni ==
* {{Collegamenti esterni}}
* {{cita web | 1 = http://webscuola.tin.it/risorse/quark/opera/thomso_j.htm | 2 = Sir Joseph John Thomson | accesso = 16 luglio 2004 | urlarchivio = https://web.archive.org/web/20040803165822/http://webscuola.tin.it/risorse/quark/opera/Thomso_j.htm | dataarchivio = 3 agosto 2004 | urlmorto = sì }}
* {{cita web|http://www.nobel-winners.com/Physics/joseph_john_thomson.html|Sir Joseph John Thomson|lingua=en}}
* {{cita web|http://www.aip.org/history/electron/|La scoperta dell'elettrone|lingua=en}}
 
{{Premio Nobel per la fisica}}
{{Vincitori Medaglia Copley 1901-1950}}
Utente anonimo