Differenze tra le versioni di "Mario Vegetti"

nessun oggetto della modifica
Si laureò con una tesi sulla [[storiografia]] di [[Tucidide]] nel [[1959]] presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell'Università di Pavia, quale alunno del [[Collegio Ghislieri]].
 
Libero docente e successivamente professore incaricato in Storia della filosofia antica, è statofu [[professore]] ordinario di questa disciplina dal [[1975]] al [[2005]] presso l'Università di Pavia dove ha ricopertoricoprì più volte il ruolo di direttore nel Dipartimento di Filosofia della stessa università.
 
È statoFu docente presso la [[Scuola Superiore IUSS]] di Pavia e la Scuola Europea di Studi Avanzati dell'[[Università degli Studi "Suor Orsola Benincasa"|Università degli Studi Suor Orsola Benincasa]] di [[Napoli]].<ref>{{Cita web |url=http://www.emsf.rai.it/biografie/anagrafico.asp?d=361 |titolo=Biografia su ''Enciclopedia multimediale delle scienze filosofiche'' |accesso=6 maggio 2011 |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20070526041205/http://www.emsf.rai.it/biografie/anagrafico.asp?d=361 |dataarchivio=26 maggio 2007 |urlmorto=sì }}</ref>
 
È statoFu membro del Collegium Politicum internazionale e socio dell'Accademia di Scienze Morali e Politiche di Napoli, e dell'[[Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere]].
 
Vegetti ha condivisocondivise per molti anni il [[lavoro intellettuale]] e l'impegno sociale con la moglie [[Silvia Vegetti Finzi|Silvia Finzi]] <ref>Mario Vegetti, Silvia Vegetti Finzi, Anna Lia Celli, ''Fare società'', ed. Einaudi</ref><ref>Entrambi collaboratori della rivista [http://www.mulino.it/edizioni/riviste/scheda_rivista.php?issn=1122-7893 ''Iride'' delle edizioni del Mulino] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20111028103820/http://www.mulino.it/edizioni/riviste/scheda_rivista.php?issn=1122-7893 |data=28 ottobre 2011 }}</ref> laureata in [[pedagogia]] e specializzata in [[psicologia clinica]], [[psicoterapeuta]] per i problemi dell'infanzia, della famiglia e della scuola. Dal [[1975]] insegnante di [[Psicologia Dinamica]] presso l'Università di Pavia, ha fatto parte del [[Comitato Nazionale di Bioetica]] e dell'Osservatorio Permanente sull'infanzia e l'adolescenza.<ref>{{Cita web |url=http://www.emsf.rai.it/biografie/anagrafico.asp?d=454 |titolo=Biografia su ''Enciclopedia multimediale delle scienze filosofiche'' |accesso=6 maggio 2011 |urlarchivio=https://web.archive.org/web/20070305212010/http://www.emsf.rai.it/biografie/anagrafico.asp?d=454 |dataarchivio=5 marzo 2007 |urlmorto=sì }}</ref>
 
È mortoMorì nella sua casa milanese il 11 marzo 2018, a soli quattro giorni di distanza dalla morte dell'amico e collega [[Diego Lanza]].<ref>{{cita web|url=http://www.corriere.it/cultura/18_marzo_11/morto-mario-vegetti-filosofo-96fe33d8-255e-11e8-8868-620b5c6d46c4.shtml|titolo=Morto Mario Vegetti, filosofo studioso di Platone}}</ref>
 
== Pensiero ==
Mario Vegetti si è dedicatodedicò alla storia del pensiero scientifico greco mettendo in evidenza le relazioni della scienza antica con la filosofia secondo l'insegnamento del suo maestro [[Ludovico Geymonat]]. In particolare hapubblicò dedicatostudi opere approfondite allasulla [[medicina]] e allasulla [[biologia]] da [[Ippocrate]] ad [[Aristotele]] e a [[Galeno]].
 
Fu il primo in Italia a impartire un corso di storia della filosofia antica che prendesse in considerazione i riferimenti alla storia della scienza antica, particolarmente in ambito greco<ref>
</ref>. Nella ricerca di tale profonda connessione storica fra scienze e filosofia, seguì la metodologia del suo Maestro Geymonat.
 
Il campo d'indagine approfondito da Vegetti èconsistette consistitoessenzialmente nello studio degli aspetti [[etica|etici]] e [[politica|politici]] della [[filosofia antica]], in particolare del pensiero [[Platone|platonico]], [[Aristotele|aristotelico]] e [[Stoicismo|stoico]], in rapporto con l'ambito sociale ed [[ideologia|ideologico]] della cultura greco-romana.
 
VegettiRelativamente ritiene che lall'etica antica, che assimilava l'ordine stabilito dalla legge morale e politica con l'ordine naturale insito nel ''kósmos'', l'universo ordinato, Vegetti ritenne che si configuriconfigurasse per la prima volta nell'[[Iliade]] [[Omero|omerica]] e siaproseguendo poi proseguita nella riflessione [[orfismo|orfica]]-[[Pitagorismo|pitagorica]] sull'[[anima]].
 
== Opere ==
Utente anonimo