Differenze tra le versioni di "Guerra sociale"

rimosse informazioni non enciclopediche
m (Aggiunto "OPERE TRATTE")
(rimosse informazioni non enciclopediche)
Etichetta: Annulla
 
Il territorio venne riorganizzato col sistema dei ''municipia'' e nelle comunità italiche venne avviato un grande processo di urbanizzazione che si sviluppò lungo tutto il I secolo a.C., poiché l'esercizio dei diritti civici richiedeva specifiche strutture urbane (foro, tempio della triade capitolina, luogo di riunione per il senato locale). Tuttavia la cittadinanza romana e il diritto a votare erano limitati, come sempre nel mondo antico, dall'obbligo della presenza fisica nel giorno di voto. E per la gente di città lontane, in particolare per le classi meno abbienti, non era certo facile recarsi a Roma per votare nelle assemblee popolari. Così talvolta i candidati pagavano parte delle spese del viaggio per permettere ai loro sostenitori di partecipare al voto. Di fatto, comunque, a beneficiare della cittadinanza furono soprattutto le "borghesie" italiche, che conquistarono anche la possibilità di accedere alle magistrature.
 
== Opere tratte ==
Un fumetto storico di 228 pagine realizzato dall'abruzzese James Fantauzzi descrive le fasi salienti della Guerra Sociale, dall'uccisione del tribuno della plebe Livio Druso alla morte del protagonista della rivolta, il marso Quinto Poppedio Silone, che decretò la fine delle ostilità nel 88 a. C..<ref>{{Cita libro|autore=James Fantauzzi|titolo=La Guerra dei Marsi|anno=2019|editore=Youcanprint Editore|pp=228|ISBN=9788831626163}}</ref>
 
==Note==
128 942

contributi