Differenze tra le versioni di "Berberi"

1 byte aggiunto ,  11 mesi fa
nessun oggetto della modifica
(Precisazione)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
[[File:Bgayet idebbalen2007.jpg|thumb|upright=1.4|Due suonatori tradizionali (''idebbalen'') e il calciatore [[Zinédine Zidane]]]]
 
I '''Berberi''' o, nella loro stessa lingua, '''Imaziɣen''' o '''Imazighen''' (al singolare ''[[Amazigh|Amaziɣ]]''), che significherebbe in origine "uomini liberi"<ref>Sulle diverse ipotesi circa origine e significato del termine ''amazigh'' si veda, tra l'altro, Chaker (1995).</ref>, sono, propriamente, le popolazioni [[Autoctono (biologia)|autoctone]] di quei territori [[Nordafrica|nord-africani]] conosciuti con la denominazione di ''[[Tamazgha|Tamazɣa]]'', corrispondente agli stati di [[Marocco]], [[Algeria]], [[Tunisia]] e [[Libia]]. Per una serie di motivi storico-ideologici, nei sopracitatisopraccitati paesi, si è soliti designare con tale nome solamente coloro che siano di [[Madrelingua|lingua madre]] [[Lingua berbera|berbera]] (''[[tamazight|tamaziɣt]]''). Il nome ''berbero'' deriva dal termine [[Lingua francese|francese]] ''berbère'', a sua volta derivato dal vocabolo [[Lingua araba|arabo]] ''barbar'', il quale, probabilmente, non fa che riprodurre la parola greco-romana ''barbaro'' (che designava chi non parlava il [[Lingua latina|latino]] o il [[Lingua greca|greco]]). Si veda per esempio [[Gaio Sallustio Crispo|Sallustio]], nel suo ''[[Bellum Iugurthinum]]'' in cui la lingua dei Libi è definita "''barbara lingua''" ([[:s:la:Bellum Iugurthinum#18|cap. 18]]).
 
== Storia ==
3 473

contributi