Modifiche

Anicio Probino

8 byte rimossi, 10 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
'''Flavio Anicio Probino''' ([[lingua latina|latino]]: ''Flavius Anicius Probinus''; ''fl'' [[395]]-[[396]]) fu un politico e aristocratico dell'[[Impero romano]].
 
Probino era figlio di [[Sesto Claudio Petronio Probo]], uno dei più influenti uomini della sua epoca e [[console (storia romana)|console]] nel [[371]], e fratello di [[Flavio Anicio Ermogeniano Olibrio]], col quale divise il consolato per l'anno [[395]]; in questa occasione ai due fratelli venne dedicato un [[panegirico]] da parte di [[Claudio Claudiano]] (''Panegyricus de consulatu Probini et Olybrii'') e gli ''Exempla Elocutionum,'' di [[Arusiano Messio]].
 
Sebbene fossero originari di una famiglia appartenente all'aristocrazia [[senato romano|senatoriale]] [[roma]]na, tradizionalmente pagana, Olibrio e Probino erano cristiani; la nomina a consoli di questi due cristiani potrebbe essere stato un segnale, voluto dall'imperatore [[Teodosio I]], proprio l'anno seguente all'usurpazione e restaurazione pagana di [[Flavio Eugenio]].