Differenze tra le versioni di "Proclamazione del Regno d'Italia"

Nr legge con cui Re Vittorio Emanuele è proclamato Re d'Italia
(Annullata la modifica 110504771 di 93.67.183.215 (discussione))
Etichetta: Annulla
(Nr legge con cui Re Vittorio Emanuele è proclamato Re d'Italia)
{{Norma giuridica
|nome = Proclamazione del Regno d'Italia
|immagine = Tranquillo Cremona - Vittorio Emanuele II.jpg
|larghezza =
|didascalia = Ritratto di [[Vittorio Emanuele II di Savoia]], diventato [[Re d'Italia]] con la legge n° 4761 del 17 marzo 1861
|titolo esteso = legge 17 marzo 1861, n. 47614671
|tipo legge = [[Legge]]
|stato = in vigore
|legislatura = [[VIII legislatura del Regno d'Italia|VIII]]
|autore = [[Camillo Benso, conte di Cavour]]
|schieramento = [[Destra storica]]
|data_1 = 17 marzo [[1861]]
|promulgante = [[Vittorio Emanuele II]]
|data_2 =
|link = https://www.camera.it/application/xmanager/projects/camera/file/150/libretto_della_giornata.pdf
|link =
}}
 
La '''proclamazione del Regno d'Italia''' fu l'atto formale che sancì la nascita del [[Regno d'Italia (1861-1946)|Regno d'Italia]]. Avvenne con un [[atto normativo]] del [[Regno di Sardegna]] - la [[legge]] 17 marzo 1861, n. 47614671 - con la quale [[Vittorio Emanuele II d'Italia|Vittorio Emanuele II]] assunse per sé e per i suoi successori il titolo di [[Re d'Italia#Il Regno d'Italia post-risorgimentale (1861-1946)|Re d'Italia]]<ref>[[s:Regno d'Italia - Legge 17 marzo 1861 (Vittorio Emanuele II)|testo della legge]] Nell'intestazione Vittorio Emanuele II compare ancora come re di Sardegna, di Cipro e di Gerusalemme ecc.</ref><ref>[http://www.sunuraghe.it/2013/regno-di-sardegna-regno-ditalia-repubblica-italiana Regno di Sardegna, Regno d'Italia, Repubblica Italiana]</ref>. Il 17 marzo è ricordato annualmente dall'"[[Anniversario dell'Unità d'Italia]]", [[festa nazionale]] istituita nel 1911 in occasione del cinquantenario della ricorrenza.
 
== Storia ==
11

contributi