Differenze tra le versioni di "Muhammad di Ghur"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
Nel [[1173]], Muḥammad fu nominato governatore di [[Ghazni|Ghazna]], assoggettata da suo fratello, e continuò a razziare a est il territorio ghaznavide. Invase il [[Gujarat]] negli anni [[Anni 1180|ottanta]] del XII secolo, ma fu respinto dai [[Solankī]] che dominavano la regione. Nel [[1186]], s'impadronì di [[Lahore]] e mise fine al regno della dinastia dei Ghaznavidi.
 
Dopo una sua iniziate disfatta nel [[1191]] nella [[prima battaglia di Tarayn]] inflittagli da [[Prithiviraja Chahumana III|Prithivîrâja Châhumâna III]] - il ''[[raja]]'' [[Rajput]] che all'epoca regnava sui territori di [[Delhi]] e di [[Ajmer]] - passò un anno intero a prepararsi a una nuova guerra. Tornò in campo nel [[1192]] e lo scontro nella [[Seconda battaglia di Tarain|seconda battaglia di Tarayn]], coi suoi 120.000 uomini [[turchi]], [[persia]]ni e [[afghani]], forti di una possente cavalleria e di abili arcieri dotati di [[arco composito]], annientò i 300.000 indiani di Prithivîrâja, catturando lo stesso ''[[raja]]'', che fu giustiziato sullo stesso campo di battaglia.
 
Muhammad Ghūrī divenne in tal modo il primo esponente [[musulmano]] a impadronirsi di Delhi e a insediare un potere [[islam]]ico in India, senza tuttavia trasferirvisi personalmente.
124 778

contributi