Differenze tra le versioni di "Viscosità"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
[[File:Viscous regimes chart.png|thumb|upright=1.9|Sforzo di taglio (''shearing stress'') in funzione della [[velocità di flusso]] (''rate of shearing strain'' <math> \frac{\partial u}{\partial y}</math>) per vari fluidi tipici: pseudoplastici (''Bingham plastic''), assottiglianti (''Shear thinning''), newtoniani, dilatanti (''Shear thickening''). La viscosità dinamica è la pendenza, che è una costante solo per i fluidi newtoniani e per i pseudoplastici al di sopra del valore di soglia.]]
 
La [[legge di Stokes]] (viscosità lineare) e analogamente ad altre leggi, come la [[legge di Hooke]], non è una legge fondamentale della natura, ma una legge che approssima il comportamento solo di alcuni materiali.
La legge della viscosità è attribuita a [[Isaac Newton|Newton]] e analogamente ad altre leggi, come la [[legge di Hooke]], non è una legge fondamentale della natura, ma una legge approssimativa che vale solo per alcuni materiali. Tale legge definisce un comportamento viscoso ideale, caratterizzato da un valore del coefficiente di viscosità indipendente dallo [[sforzo di taglio]] ''τ'' e dal gradiente del flusso di scorrimento: i fluidi che obbediscono a tale legge sono detti [[fluidi newtoniani]]. In realtà per molti fluidi il coefficiente di viscosità ''μ'' è variabile con ''τ''. Un fluido caratterizzato da una risposta nel gradiente del flusso di scorrimento non lineare rispetto allo sforzo di taglio si denomina [[fluido non newtoniano]]. I [[gas]], l'[[acqua]] e molti fluidi comuni sono in condizioni normali newtoniani. Per quanto riguarda i [[fluido non newtoniano|fluidi non newtoniani]] possiamo fare la seguente classificazione anche se non completa:
 
La legge della viscosità è attribuita a [[Isaac Newton|Newton]] e analogamente ad altre leggi, come la [[legge di Hooke]], non è una legge fondamentale della natura, ma una legge approssimativa che vale solo per alcuni materiali. Tale legge definisce un comportamento viscoso ideale, caratterizzato da un valore del coefficiente di viscosità indipendente dallo [[sforzo di taglio]] ''τ'' e dal gradiente del flusso di scorrimento: i fluidi che obbediscono a tale legge sono detti [[fluidi newtoniani]]. In realtà per molti fluidi il coefficiente di viscosità ''μ'' è variabile con ''τ''. Un fluido caratterizzato da una risposta nel gradiente del flusso di scorrimento non lineare rispetto allo sforzo di taglio si denomina [[fluido non newtoniano]]. I [[gas]], l'[[acqua]] e molti fluidi comuni sono in condizioni normali newtoniani. Per quanto riguarda i [[fluido non newtoniano|fluidi non newtoniani]] possiamo fare la seguente classificazione anche se non completa:
 
* pseudoplastici o [[plastiche di Bingham]]: fluidi che cominciano a deformarsi al di sopra di un certa soglia dello sforzo di taglio, al di sopra del valore di soglia la velocità di deformazione <math> \frac{\partial u}{\partial y}</math> diventa proporzonale allo sforzo di taglio come nei fluidi newtoniani.
Utente anonimo