Differenze tra le versioni di "Mortadella Bologna"

nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
}}
 
La '''Mortadella Bologna''' IGP è un insaccato cotto fatto esclusivamente con carne di puro [[Sus scrofa domesticus|suino]], di forma cilindrica o ovale, di colore rosa e dal profumo intenso e leggermente speziato.
 
==Regolamentazioni recenti==
Dal luglio 1998, a livello [[Unione Europea|europeo]], la denominazione "Mortadella di Bologna" è stata riconosciuta quale [[Indicazione geografica protetta (Unione europea)|indicazione geografica protetta]] (IGP)<ref>[https://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:1998:202:0025:0026:IT:PDF Regolamento (CE) n° 1549/98 della Commissione del 17 luglio 1998 che completa l'allegato del regolamento (CE) n° 1107/96 relativo alla registrazione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine protette, ''Gazzetta ufficiale dell'Unione europea'' L. 202/25 del 18/07/1998.]</ref>. A seguito di questo riconoscimento, solo la Mortadella Bologna può fregiarsi del marchio IGP, mentre tutte le altre produzioni che non rientrano nelle regole del disciplinare possono essere commercializzate come mortadella comune e in nessun modo possono usare la denominazione "Bologna" o la dicitura "IGP" sui prodotti venduti, anche se erroneamente in alcune parti d'Italia e anche del mondo è uso indicare come "Bologna" anche la comune mortadella.
 
Nel 2001 nasce il Consorzio Mortadella Bologna che riunisce i maggiori produttori di questo salume e si pone quali principali scopi statutari: la “tutela”, la “promozione” e la “valorizzazione” della Mortadella Bologna, anche mediante la realizzazione di attività idonee allo sviluppo dell’informazione e dell’educazione alimentare del prodotto tutelato, nel rispetto dell’identità e del know how di ogni produttore.
Utente anonimo